L’ombra del terrorismo torna ad affacciarsi sull’Italia

11 maggio 2012 0 Di redazione

Il terrorismo torna a far paura in Italia. La “Federazione Anarchica Informale, cellula Olga” ha rivendicato l’attentato cdi Genova durante il quale è stato gambizzato Roberto Adinolfi, amministratore delegato di Ansaldo Nucleare. Alla redazione di Milano del Corriere della Sera, in quattro pagine il gruppo di fuoco rivendica, spiega i motivi e soprattutto minaccia altri attentati. Chiama a raccolta tutte le cellule terroristiche contro Finmeccanica definita “piovra assassina”. “Abbiamo azzoppato Roberto Adinolfi, uno dei tanti stregoni dell’atomo”. L’organizzazione, quindi, cambia sistema e passa alle armi e agli attentati e ciò, ovviamente, preoccupa, così come preoccupano i volantini delle nuove Brigate Rosse trovate in quattro punti a Legnano: uno sulla targa esterna dell’Agenzia delle Entrate in via Pisa, il secondo fuori dall’Inps di via Podgora, gli altri due su una bacheca esterna e un cancello dell’azienda di Franco Tosi in piazza Monumento all’angolo con via Cairoli.
Er. Amedei