L’Europa che non è più dei popoli, a grandi passi verso un nuovo Medioevo

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. Alex ha detto:

    Il settimanale britannico “New Statesman” ha definito Angela Merkel “il leader tedesco più pericoloso dopo Adolf Hitler” e le ha dedicato la copertina ritraendola nei panni di Terminator. “L’ossessione” per l’austerità della Merkel sta sterminando la crescita e sta spingendo l’Europa e il mondo verso una “nuova depressione”. “Se si vuole salvare la prosperità dell’Europa, non c’è alternativa alle politiche rivolte alla crescita”, analizza il settimanale, “E’ ora che la signora Merkel agisca di conseguenza”.
    “L’insistenza della Merkel nell’auto-flagellazione, l’opposizione a ogni forma di stimolo dell’economia o di alleggerimento monetario da parte della Bce ha spinto Paesi depressi come la Grecia ancora più a fondo”, scrive Mehdi Hasan, responsabile del desk politico del News Statesman. “L’annuncio recente che la Merkel sarebbe ora disposta a permettere l’acquisto di titoli di stato delle nazioni indebitate da parte delle istituzioni dell’eurozona è un passo troppo piccolo che viene troppo tardi”. “Il cancelliere tedesco – conclude Hasan – nega la realtà, vittima del suo ‘austerity ueber alles’, e così facendo sta distruggendo il progetto europeo, sta impoverendo i Paesi vicini e sta rischiando una nuova depressione globale. Deve essere fermata”.

  2. ciro ha detto:

    io penso che mario draghi sta facendo una politica giusta e l unica strada da prendere per uscire da questa crisi, altrimenti sara la fine d elleuro. la bce dovrebbe finanziare almeno gli interessi degli stati in difficolta per 2 3 anni senza far spremere i cittadini dalle speculazioni dei paesi virtuosi. e il minimo che farebbe la bce seno che europa unita e. non avrebbe senso di esistere. l unione fa la forza tutti insieme. la merkel da sola non e nessuno si sta comportanto come itler.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *