Ficaccio: “Turismo e sviluppo della città alla base della Cassino che tutti vogliamo”

28 agosto 2012 0 Di redazionecassino1

“L’interesse di un’Amministrazione comunale, che vuole essere attenta alle problematiche cittadine, oltre che al futuro e allo sviluppo della città, non può prescindere dal sostegno, dalle idee e dai suggerimenti che possono venire da tutti quei soggetti che tengono a cuore il futuro della stessa.” A dichiararlo è il consigliere di Sinistra Ecologia Libertà, Alberto Ficaccio, che ha aggiunto: “in un momento di grave crisi economica è necessario fare fronte comune per arginare le inevitabili sensazioni poco positive che i nostri concittadini avvertono. Per queste ragioni, forte deve essere l’interessamento dell’attuale Amministrazione, attraverso un impegno, che stiamo già traducendo in un costante lavoro, il cui obiettivo principale è quello di realizzare una città in cui il turismo abbia un ruolo preminente e determinante. Per far questo è necessario puntare in maniera forte su quelle che sono le enormi risorse di Cassino, andando a mettere in risalto le bellezze naturali, archeologiche e storiche, in modo da restituire alla nostra città il ruolo di centro importante, per l’intero Lazio Meridionale e non solo, che con merito la storia le ha assegnato. Non si tratta di un lavoro semplice, ma è solo attraverso la riscoperta delle ricchezze e delle bellezze naturali che si può programmare un’attività capace di incrementare l’offerta turistica della nostra città, presupposto fondamentale per lo sviluppo, non soltanto economico, del nostro territorio. Trovo giuste le osservazioni di quanti, soprattutto addetti ai lavori, sostengono che a Cassino non ci sia mai stato in passato un impegno per incrementare il settore turistico e senza ombra di dubbio è altrettanto interessante e condivisibile l’idea di restituire alla nostra città un vero e proprio centro storico, attraverso un’isola pedonale permanente che consenta una limitazione dell’utilizzo dei veicoli in favore dello spostamento a piedi o in bici. È ovvio che tutte queste considerazioni vanno valutate e programmate nella maniera dovuta, ma noi, sin da subito, abbiamo messo tra i nostri obiettivi quello di realizzare una città a misura d’uomo che al contempo sia in grado di garantire un’offerta turistica migliore di quella attuale. A tal proposito ritengo importante il coinvolgimento di quanti hanno a cuore le sorti della nostra città e li invito a fare proposte e a far pervenire suggerimenti che, compatibilmente con quelle che sono le risorse economiche a disposizione, possano poi trovare attuazione pratica. In tal senso è stata pensata la realizzazione della cabinovia che collegherebbe Cassino a Montecassino. Un progetto che, oltre ad essere di forte attrazione turistica, non comporterebbe alcun costo per il Comune, dal momento che si tratterebbe di un investimento (Project Financing) fatto interamente da privati a cui andrebbe poi affidata la gestione. Il fine sarebbe quello di offrire un pacchetto turistico che consentirebbe alla nostra città di fare un salto di qualità, con l’obbiettivo di portare i turisti a visitare, non solo la nostra meravigliosa Abbazia, ma anche tutte le altre bellezze architettoniche, storiche e naturali: l’Anfiteatro, il teatro Romano, L’Historiale, La Rocca Janula, la Villa Comunale e le Terme Varroniane. A questo poi si deve aggiungere l’idea, che da tempo portiamo avanti, di prevedere al centro della città uno spazio all’interno del quale sia possibile promuovere un’attività di artigianato commerciale relativamente ai prodotti tipici locali e non solo. Anche in questo caso si tratta di un progetto a costo zero che, oltre a rappresentare un’interessante attrazione turistica, può contribuire alla ripresa economica ed occupazionale, creando posti di lavoro ed incentivando i consumi. In questo contesto la gestione dei parchi tematici da parte del comune di Cassino diventa di fondamentale importanza. È ovvio che queste idee necessitano di un sostegno e di un confronto con tutti gli operatori del settore, in modo da garantire quei serivizi necessari per rendere la nostra una città turistica a 360°. Mi riferisco ad esempio al potenziamento dei mezzi pubblici in città, con la presenza di navette a metano in grado di accogliere i turisti e di condurli nei vari posti di interesse turistico di Cassino. Si tratta di un progetto ambizioso che intendiamo realizzare soprattutto per assicurare alla nostra città ed ai nostri figli un futuro migliore. Ecco perché, detto ciò ed avendo ben chiaro il lavoro da svolgere come amministratori, vogliamo aprire quanto prima un tavolo di confronto su questo aspetto con tutti i soggetti interessati. Siamo convinti che con il contributo fattivo e determinato di tutti sia più semplice realizzare la Cassino che tutti quanti vogliamo.”