Venduta dalla famiglia a 13 anni, violentata e picchiata, salvata dalla polizia

13 agosto 2012 0 Di redazione

Ha appena 13anni l’ultima vittima in fatto di violenze sulle donne e la sua storia ha aspetti sconcertanti. La sua disavventura comincia in Macedonia, il suo Paese, dove la famiglia la vende al prezzo di 3mila euro ad una famiglia di connazionali per farne sposa del loro ragazzo 17enne.Arrivata in Italia, a Venezia, dove la famiglia “acquirente” risiede, la giovane si ribella e cominciano per lei le torture e le violenze sessuali che doveva subire dal giovane mentre la madre di lui reggeva la sua vittima. Ustionata e picchiata, sarebbe riuscita a fuggire e a chiedere aiuto alla gente che ha chiamato la polizia facendo venire al ribalta tutta la vicenda. trasportata in ospedale, i medici, l’hanno giudicata guaribile in un. Mese, mentre madre e figlio sono stati arrestati per Violenza sessuale su minore, maltrattamenti e lesioni.