Volley: Suicida il c.t. della Nazionale russa Sergei Ovchinnikov

30 agosto 2012 0 Di redazionecassino1

Il giovane allenatore della nazionale russa di volley femminile Sergei Ovchinnikov, 43 anni, è stato trovato morto, probabilmente a causa di un suicidio. Pare che Ovchinnikov si sia impiccato nella sua stanza di albergo a Parenzo in Croazia, dove si trovava con la squadra, la Dinamo Mosca.

Stando alle prime vaghe ricostruzioni dei fatti, il commissario tecnico si sarebbe tolto la vita, nella stanza al quarto piano dell’albergo nella giornata di mercoledì. Si indaga sulle cause del gesto estremo. Per ora si tratta solo delle ipotesi, avvalorate dai commenti di chi lo conosceva, ma pare che l’allenatore soffrisse di una depressione molto profonda, causata da un fallimento sportivo nell’ulrima competizione olimpica.