Canale inquinato da cherosene a Pomezia, parla un residente

4 settembre 2012 0 Di redazione

“Lo sversamento non proviene da un’autocisterna, ma da un deposito di carburante all’interno dell’aeroporto militare”. A dirlo è un residente della località Campo Ascolano di Pomezia dove, ieri sera, si è registrato un copioso sversamento di cherosene in un canale che costeggia l’aeroporto militare di Pratica di Mare. “Ieri sera i militari dell’aeronautica sono infatti intervenuti e ci hanno assicurato che la cisterna respnsabile dello sversamento era stata svuotata. Gia tre anni fa era successo un fatto simile, mentre diversi sversamenti minori sono avvenuti durante piogge forti. Quest’ultimo sversamento, il più grave, ha causato un vero disastro ambientale, centinaia di metri di canale sono contaminati e diversi residenti hanno dovuto abbandonare le abitazioni”. Lo stesso residente ha raccontato che anche queta mattina l’odore di combustibile era fortissimo e alcune famiglie, per questo, hanno dovuto lasciare la casa. “Eppure – ricorda il lettore – appena qualche anno fa, in quel canale vi scorreva acqua pulitissima e la flora e la fauna crescevano rigogliose. Addirittura c’erano gamberi di acqua dolce. Oggi pare che gli ultimi 700 metri del corso d’acqua prima del mare siano caratterizzati dall’insopportabile odore.
Ermanno Amedei