Piano di Gestione delle Aree Forestali di Colle San Magno, c’è l’ok della Regione

29 settembre 2012 0 Di admin

Sono ancora una volta le montagne e i boschi la ricchezza del Comune di Colle San Magno. Infatti, la locale amministrazione, dopo aver atteso l’iter necessario, sta per vedere approvato il Piano di Gestione ed Assestamento Forestale da parte della Regione Lazio: un piano di durata decennale.
Questo significa regolamentazione e definizione delle procedure di salvaguardia e di valorizzazione del patrimonio forestale e dell’attività di pascolo locale, una sorta di piano regolatore dei boschi.
Ma, soprattutto, entrando nello specifico del provvedimento, vuol dire che l’amministrazione comunale potrà disporre, in vista di cessione al migliore offerente attraverso vendita diretta tramite asta pubblica, di lotti boschivi da adibire alla lavorazione del legno, regolando nel contempo le attività di pascolo.
Non occorreranno più autorizzazioni annuali, lunghissime a volte, per potere mettere all’asta lotti boschivi, ma il Comune ogni anno saprà quali e quante porzioni di risorse forestali potrà mettere a bando. Un grande risultato per Colle San Magno che potrà disporre di entrate di denaro fresco nelle casse comunali, ma soprattutto possibilità di dare nuova linfa all’economia locale e allo sviluppo, vista la presenza in loco di numerose imprese e attività commerciali e artigianali legate alla lavorazione del legno, salvaguardando, tra l’altro, il patrimonio ambientale.
Proprio nei giorni scorsi, il sindaco di Colle San Magno, Antonio Di Nota, si è recato negli uffici della Regione Lazio, presso la Direzione Regionale Ambiente – Area Conservazione Foreste, per partecipare all’ultima riunione, un tavolo tecnico, per la definizione finale del Piano di Gestione delle Aree Forestali, dopo un percorso amministrativo durato circa sei anni.
Ora seguirà il decreto di approvazione del Piano stesso e Colle San Magno avrà uno strumento in più per valorizzare, promuovere e salvaguardare il suo patrimonio ambientale, che diventerà anche leva di sviluppo economico.
“E’ una giornata storica per Colle San Magno – ha spiegato il sindaco di Nota – Dopo la riunione con il Dirigente dell’Area Conservazione Natura e Foreste, dott.ssa Marina Rabagliati possiamo finalmente considerare concluso l’iter amministrativo per l’approvazione del Piano di Gestione delle Aree Forestali.
Un piano di durata decennale, realizzato grazie ad un progetto redatto da professionisti del settore, supportati dalla nostra struttura amministrativa comunale.
Si tratta di una freccia in più per la nostra comunità. Uno strumento che ci premetterà di pianificare le attività di sviluppo, sfruttamento, valorizzazione e salvaguardia, delle aree boschive pubbliche.
Ogni anno, senza attendere le lungaggini burocratiche legate al rilascio delle necessarie autorizzazioni, sapremo l’entità dei lotti boschivi da mettere immediatamente a bando. Entreranno fondi subito disponibili per le casse comunali da utilizzare e reinvestire a favore di progetti di pubblica utilità. Non solo, daremo modo all’economia locale di crescere ancor di più, utilizzando risorse endogene, la montagna, da sempre, dagli albori della storia, la ricchezza più importante di Colle San Magno. Abbiamo ottenuto un risultato straordinario per lo sviluppo e la valorizzazione del nostro territorio per i prossimi dieci anni”.