Ladro di auto tenta la fuga a piedi sulla ferrovia, raggiunto e arrestato

26 ottobre 2012 0 Di redazione

Prima ha rubato un’auto poi, quando i Carabinieri lo hanno rintracciato, ha provato a fuggire a piedi lungo la ferrovia. E’ successo ieri sera nel centro abitato di Lanciano. C.D., un disoccupato di 52 anni, ha ingaggiato un rocambolesco inseguimento con i Carabinieri del Nucleo Radiomobile comandati dal capitano Massimo Capobianco e coordinati dal tenente Massimo Canale che, dopo la segnalazione del furto, si erano subito adoperati per individuare il malvivente. A chiamare il 112 è stato un amico del proprietario dell’auto che, non vedendo più la Renault Kangoo parcheggiata nei pressi della tabaccheria dove era stata lasciata, si è insospettito. Ai militari, di pattuglia nelle strade del centro cittadino, è bastato visionare la registrazione delle telecamere presenti all’esterno della tabaccheria, per capire che si era trattato di un furto. Immediatamente i carabinieri si sono messi alla ricerca dell’auto. In pochi minuti, una gazzella dell’Arma ha intercettato la Renault Kangoo nei pressi della ferrovia. Alla vista dei militari l’uomo ha dapprima tentato di allontanarsi, poi, vedendosi bloccato, è sceso dall’auto ed ha proseguito la fuga a piedi. Rincorso lungo la ferrovia dagli uomini dell’Arma, il malvivente è stato raggiunto e arrestato. Nelle tasche di C.D. sono stati poi recuperati anche un telecomando ed una patente di guida che l’uomo aveva asportato, poco prima, dall’interno di un’altra auto, una Fiat Panda, parcheggiata in Piazza della Stazione. Arrestato con l’accusa di furto aggravato, l’uomo dovrà rispondere anche del reato di ricettazione.