“Mani di velluto” in manette a Campobasso

5 ottobre 2012 0 Di redazione

Questa mattina i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Campobasso, unitamente ai colleghi della Stazione di Bonefro, coordinati dal Tenente Colonnello Umberto TAMBORRINO e diretti sul campo dal Capitano Nicola GISMONDI, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa il 3 ottobre 2012, dal GIP presso il Tribunale di Campobasso, nei confronti di D.B.M., una pregiudicata 47enne residente a Bonefro.
Le indagini hanno preso il via da un intervento effettuato dai militari in borghese del Nucleo Investigativo, in data 25 luglio 2012, all’interno del supermercato del Centro Commerciale “Leclerc” di contrada Colle delle Api, allorquando seguirono per più di un’ora, anche attraverso le telecamere interne, i movimenti della donna mentre seguiva alcune clienti, soprattutto anziane, per tentare di borseggiarle asportando gli effetti personali dalle borse che avevano adagiato sul carrello della spesa.
In quella occasione la 47enne di Bonefro non riuscì a mettere a segno il colpo, ma venne comunque fermata dai Carabinieri che, dopo averla identificata, approfondirono le indagini e rinvennero in alcuni filmati del mese precedente, del 6 giugno per l’esattezza, alcuni fotogrammi in cui la stessa donna veniva ripresa mentre derubava una cliente del portafoglio.
Addirittura, questo gli uomini del Capitano GISMONDI hanno poi accertato, in quella circostanza la pregiudicata utilizzò la carta di credito contenuta nel portafoglio appena “soffiato”, per “alleggerire” il conto corrente della malcapitata vittima di alcune centinaia di euro.
Le indagini condotte a piè sospinto dal Nucleo Investigativo, il cui esito è stato pienamente condiviso prima dalla Procura della Repubblica di Campobasso, e poi dal GIP presso il locale Tribunale, hanno consentito l’adozione del provvedimento cautelare che è stato eseguito questa mattina.
Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se la donna si sia resa responsabile di altri furti nello stesso centro commerciale o in altri negozi del capoluogo.