Scandalo Regione Lazio, Abbruzzese in Procura a Roma ascoltato come persona informata sui fatti

24 ottobre 2012 0 Di redazione

Mario Abbruzzese, in Procura a Roma per rispondere alle domande degli inquirenti che indagano sul fondi ai gruppi consiliari della Regione Lazio. Il Presidente del Consiglio della Pisana è stato ascoltato come persona informata sui fatti e sulle attività dell’ex capogruppo Franco Fiorito arrestato per peculato. Del resto i due facevano parte della stessa provincia, dello stesso partito e della stessa corrente interna al Pdl, insomma, la stessa scuderia politica. “Un personaggio dalla debordante propensione criminale” che “irriderebbe eventuali prescrizioni diverse” dalla custodia cautelare in carcere. Così ha definito Fiorito, ieri l’altro, il tribunale del riesame di Roma nelle motivazioni del provvedimento con il quale ha respinto l’istanza di scarcerazione presentata dai difensori.
“Mi sono messo a disposizione della magistratura inquirente, fornendo tutte le informazioni necessarie per chiarire le procedure, di competenza dell’Ufficio di Presidenza, che, dal 2010 ad oggi hanno portato all’assegnazione dei fondi ai Gruppi consiliari” – ha detto Abbruzzese, al termine dell’incontro in Procura.