Internazionali di Karate: 8 Medaglie il bottino degli Atleti Frentani del M° Antonacci

12 dicembre 2012 0 Di redazionecassino1

Si è svolta a Trieste, lo scorso fine settimana 8 e 9 dicembre 2012, la 3^ Edizione degli INTERNAZIONALI DI KARATE FIK, manifestazione a carattere Internazionale che vedeva la partecipazione di atleti di alto livello di Società Italiane e Straniere, tra cui la Romania, l’Inghilterra e la Germania, per un totale di 800 atleti partecipanti.

Ottimi i risultati ottenuti dagli Allievi del M° Pietro Antonacci che, nonostante il maltempo, si sono avventurati alla volta di Trieste e anche dopo un viaggio lungo e stancante, non hanno deluso le aspettative della dirigenza del Club Lancianese e dei sostenitori, genitori in primis.

Otto gli Atleti in gara, tutti cintura nera: Farina Gabriele, Chesi Jonathan e Del Bello Alessandra nella classe Seniores; Rullo Angelo Umberto e Verì Federica nella classe Juniores; D’Onofrio Alessia nella classe Cadetti; Di Lallo Alessio e Di Lallo Nicolò nella classe Esordienti.

Gli Atleti erano accompagnati dal M° Pietro Antonacci e dall’eccezionale Coach Elsa Epifani.

Con solo otto Atleti un bottino di ben otto medaglie e altri piazzamenti, 3 ori, 3 argenti e 2 bronzi con l’aggiunta di 5 quarti posti, quattro di loro hanno gareggiato sia nel kata (forme) che nel kumite (combattimento), dimostrando ancora una volta, che il C.S.K.S. CLUB LANCIANO è una delle poche Società in circolazione che sforna Atleti completi in entrambe le specialità del Karate.

Rullo Angelo Umberto e Verì Federica si sono cimentati anche nella classe superiore cioè nei Senior, ottenendo ottimi risultati, un secondo posto per Rullo e un onorevole quarto posto per Verì nel femminile.

Gabriele Farina, Alessia D’Onofrio, Alessio Di Lallo e Nicolò Di Lallo hanno partecipato nelle due specialità, Kata e Kumite, inoltre Farina, Rullo e Chesi hanno addirittura improvvisato una squadra di kata mostrando ottime capacità di adattamento e classificandosi al 3° posto con una buona prova.

Questi i risultati nel dettaglio:

Di Lallo Alessio                       1° Class. Kata Shitoryu Individuale Esordienti Cinture Nere;

Di Lallo Nicolò                        1° Class. Kata Shotokan Individuale Esordienti Cinture Nere;

Di Lallo Alessio                       1° Class. Kumite Ind. 55 Kg. Esordienti Cinture Nere;

Di Lallo Nicolò                        2° Class. Kumite Ind. 55 Kg. Esordienti Cinture Nere;

Rullo Angelo Umberto           2° Class. Kata Shitoryu Ind. Juniores Cinture Nere;

Rullo Angelo Umberto           2° Class. Kata Shitoryu Ind. Seniores Cinture Nere;

Del Bello Alessandra              3^ Class. Kata Shitoryu Ind. Seniores Cinture Nere;

D’Onofrio Alessia                   4^ Class. Kata Shitoryu Ind. Cadetti Cinture Nere;

Chesi Jonathan                      4° Class. Kata Shitoryu Ind. Seniores Cinture Nere;

Verì Federica                          4^ Class. Kata Shitoryu Ind. Juniores Cinture Nere;

Verì Federica                          4^ Class. Kata Shitoryu Ind. Seniores Cinture Nere;

Farina Gabriele                      4° Class. Kumite Ind. +80 Kg Seniores Cinture Nere;

C.S.K.S. CLUB LANCIANO 3^ Class. Kata a Squadre Senior (Farina-Chesi-Rullo).

Classifica per Società:

ASD C.S.K.S. CLUB LANCIANO Società 3^ Class. Kata Shitoryu.

Questa manifestazione era la prima uscita ufficiale che la nostra Associazione – ha dichiarato il M° Antonacci –  faceva nella nuova Federazione a cui abbiamo aderito da poco, la FIK Federazione Italiana Karate. Era importante per noi verificare i meccanismi di nuovi regolamenti e valutazioni, sono soddisfatto della prova dei mie ragazzi, sono stati bravi, i risultati lo dimostrano, risultati che potevano essere ancora più consistenti se solo alcune cose fossero andate per il verso giusto. Sono contento perché oltre ai buoni risultati ottenuti ho potuto verificare qual è il livello presente in queste competizioni e come bisogna presentarsi in gara per le prossime edizioni. Devo dire che il livello trovato in questa nuova Federazione non è male, anzi in certe categorie è davvero notevole, la presenza di alcune Nazioni titolate a questi Internazionali ha senza dubbio alzato il livello generale della manifestazione stessa. Tornare a casa con un buon numero di medaglie e di piazzamenti ci da la giusta carica per continuare a lavorare ed impegnarsi in modo da presentarsi ancora più preparati per le prossime occasioni, tra poco più di un mese, infatti, ancora una prova importante per gli Agonisti, a Orvieto ci saranno gli Open d’Italia il 26 e 27 gennaio 2013. Ora ci stiamo preparando con i più piccoli, infatti, hanno in programma una bellissima manifestazione dimostrativa che si svolgerà a Giulianova il 23 dicembre prossimo organizzata dal M° Bruno Rastelli, tutta la gara si svolgerà in mattinata, anche per rispetto alla tradizionale “squilla” di Lanciano, si prevede la partecipazione di Società provenienti dalle Regioni limitrofe, come le Marche, l’Umbria e il Molise.

Concludo ringraziando Elsa Epifani che ha accompagnato i ragazzi sui quadrati di gara e la quale ha dimostrato che un ottimo arbitro può essere anche un ottimo coach. Su questioni arbitrali non intervengo, come sempre, anche se mi preme dire tre cose in riferimento alla manifestazione: primo, ho visto una buona organizzazione; secondo, un gruppo arbitrale che sembra davvero appassionato e che mostra impegno, che è segno di voglia di crescere; terzo, un gruppo arbitrale che ha senza dubbio grossi margini di miglioramento, il ché significa crescita per tutti.”

Dichiarazione Elsa Epifani: “ Prima uscita in veste di coach, due giornate che mi hanno dato un po’ di quella carica che purtroppo nella vecchia Federazione era venuta a mancare, due giornate che mi hanno fatto tornare la voglia di salire sui tappeti  in veste di Ufficiale di Gara, insomma tutti pronti per il corso nazionale di aggiornamento che si terrà ad Orvieto in occasione degli Open d’Italia, e sarà proprio questa l’occasione dove io e i miei amici, Franco Danese e Bruno Rastelli ci presenteremo per dare il nostro contributo e per unirci ai nuovi amici Arbitri della FIK. Per quanto riguarda l’esperienza di coach è stata semplicemente fantastica, per un attimo ho rivissuto momenti indimenticabili, ho respirato quell’ ”odore” di combattimento che mi ha accompagnato per circa 20 anni di agonismo e che avevo messo un po’ nel cassetto per dedicarmi in tutto e per tutto all’arbitraggio. Ringrazio il M° Pietro Antonacci che mi ha dato questa occasione e ancor di piu’ ringrazio i ragazzi che mi hanno ascoltato seguendo i consigli che di volta in volta cercavo di dar loro, le medaglie e la loro gioia anche per aver portato a segno un semplice wazari (1/2 punto)  ha ripagato la mia trasferta a Trieste…. assolutamente da ripetere!”