Basket: BPF Basket Cassino tutta cuore e grinta sbanca Sassari, 54-55, all’ultimo secondo

4 febbraio 2013 0 Di redazionecassino1

Partita eccezionale e terminata in maniera trionfale per il Basket Cassino, che in una giornata in cui tutti davano per scontata la nostra sconfitta, Canzano e compagni facendo quadrato ottengono una vittoria fortemente voluta per rilanciarsi in classifica e per dare un segno importante d’appartenenza, d’amore verso una maglia, quella biancorossa che fa pulsare il cuore di tutta la dirigenza e di tutta la città di Cassino.

Emozioni forti vissute fin dalla giornata precedente la partita, in fase di rifinitura, infatti, due pedine del roster, Candelaresi e De Giorgio hanno dato forfait per problemi fisici, il gruppo, si è mosso per la terza trasferta sarda con solo 8 elementi a referto, l’avversario di turno, la Tavoni Sassari fino ad ora ha ottenuto una buona situazione di classifica proprio grazie alle ampie rotazioni a disposizione. I ragazzi, contro quest’avversità, hanno fatto quadrato intorno al coach reagendo alla grande fin dalla prima palla giocata, lottando sino alla fine in maniera gagliarda con il piglio di una grande squadra che merita rispetto, gli avversari stupiti da tanta determinazione hanno prima incassato, poi provato a reagire, ma contro questo Cassino nulla è servito, neanche gli infortuni in corso d’opera di Violo e Lepore, hanno sconfitto i nostri ragazzi che meritano il nostro applauso incondizionato per le emozioni elargite a tutti noi.

La gara impostata dal nostro coach in maniera perfetta ha fatto leva sull’orgoglio dei nostri ragazzi scossi dalle ultime tre sconfitte, il gruppo dei senatori ha lavorato ai fianchi gli avversari concedendo, però ad un giovane di mostrare il meglio di se stesso, Luca Granata classe 93, eccezionale il suo contributo in questa gara, l’impatto emotivo del ragazzo nell’immensità del Pala Serradimigni ha scosso i padroni di casa, i numeri di una gara perfetta parlano di 15 punti personali, terzo miglior realizzatore della partita dopo Guida17 e Brembilla 16, vecchi marpioni del parquet, 2 triple e 5 rimbalzi in 36 minuti di gioco, determinante.

La gara si apre con molti errori da entrambe le parti, le due formazioni si temono, è proprio Granata ad aprire le marcature con la prima delle sue due triple, Canzano fallisce un tiro dalla lunetta confermando purtroppo una crisi di tutta la nostra squadra in questo fondamentale, alla fine 8 errori su 16 totali. Pisano imita Granata dalla lunga distanza che poi si fa sorprendere commettendo un antisportivo che consente il primo scatto in avanti dei sassaresi che si portano sul + 6, 12-6. Porfidia chiama a raccolta i suoi e chiede la marcatura asfissiante, i frutti non tardano ad arrivare, Violo e Guida confezionano il primo regalo amaro per Sassari 0-9 e vantaggio per Cassino che chiude il primo parziale avanti con merito di 3, 16-19.

Secondo parziale subito con i nostri molto tonici nonostante il secondo fallo di Confessore, Granata e Guida per il +7 con coach Bellino che le prova tutte per scuotere i suoi, ci vuole Samoggia per dare i primi punti ai padroni di casa, ma sono passati 210 preziosissimi secondi. Prima svolta della gara Violo si accascia al suolo per un problema ad un piede, il nostro giocatore lascia il parquet tra le urla per il dolore lasciando i compagni in soli 7 uomini a referto, Confessore pure lui sbaglia dalla lunetta, Serafini con una magia regala due palloni d’oro a Guida che ringrazia e porta il punteggio sul 24-30 alla seconda sirena.

Terzo parziale subito con Cassino a confermare il suo buon stato, Canzano da 2 allunga il vantaggio dei nostri prima della tripla di Brembilla. Dalla lunetta poi Confessore addirittura sbaglia due tiri liberi e sul tentativo di riconquistare la palla commette il terzo fallo. Si spengono le luci in casa biancorossa e Sassari prima impatta con Brembilla, 35 pari poi con la tripla di Pilo mette il muso avanti, Guida si macchia di un fallo antisportivo e Porfidia corre ai ripari richiamando i suoi. Il time out non scuote i ragazzi che lasciano il palcoscenico ai padroni di casa che volano sull’entusiasmo salendo sul +9 alla terza sirena, parziale implacabile 23-8.

Ultimo quarto con Cassino subito in affanno complice il 5° fallo di Serafini che complica almeno sulla carta ulteriormente la gara dei nostri, che in ogni modo invertono la tendenza, Confessore e Guida sfoderano il fioretto e di giustezza infilano la difesa dei locali, terrificante l’otto a zero che diventa undici a zero con la seconda tripla di Granata. Gara riaperta dopo 5 minuti con Cassino che balza in vantaggio 47-49. Altra tegola per l’infortunio di Lepore alla schiena, in campo e in panca rimangono solo 6 uomini tra cui il giovanissimo Mammone a fare esperienza. Momento di confusione totale in campo 5 palle perse per le due formazioni e il punteggio rimane a stretto contatto, Brembilla sempre lui infila la tripla per il contro sorpasso 52-51 a 1 minuto e mezzo dalla fine.Violo Capisce il momento delicatissimo per i suoi e stringendo i denti torna in campo stoicamente, Fallo di Guida non capitalizzato da Sassari, sul possesso di Cassino Brembilla commette fallo, dalla lunetta Confessore impatta la gara con un solo tiro libero realizzato, 52 pari a 59 secondi dalla fine. Pinna segna per Sassari 54-52, mancano solo 40 secondi il tempo di due possessi, la palla finisce nelle mani di Violo, il nostro giocatore ferito sprigiona tutta la rabbia che ha in corpo, è il tiro della disperazione la palla s’infila da distanza siderale e Cassino sogna, 54-55 con 17 secondi da giocare. Time out sassarese immediato e ultimo possesso per i padroni di casa che possono tornare avanti. La palla passa tra le mani di Sassari, i nostri ringhiano sul collo dei locali impedendogli di ragionare, i secondi passano il  tiro di Spissu a due secondi dalla fine tiene tutti col fiato sospeso, la palla non va e Cassino vince con merito questa partita dimostrandosi eroica per tutte le problematiche avute prima e durante la gara, bravi tutti e grazie a tutti voi ragazzi, finisce 54-55.

TABELLINI:
TAVONI SASSARI: Cossu 0, Medda 0, Tola 0, Pilo 7, Piras 4, Spissu 6, Samoggia 4, Brembilla 16, Pisano 9, Masu 8. Coach Bellino
BPF BASKET CASSINO: Confessore 11, Lepore 0, Granata 15, Canzano 5, Violo 7, Mammone n.e. Guida 17, Serafini 0, Coach Porfidia.