Basket: Virtus TSB Cassino batte, 84-64, Santa Rosa Viterbo e sono sedici vittorie consecutive

4 febbraio 2013 0 Di redazionecassino1

Si fa sempre più difficile il percorso della VIRTUS TSB CASSINO. Tutti gli avversari raddoppiano gli sforzi allorquando affrontano la capolista. Coach Vettese lo sa , gli atleti in maglia rossoblù lo sanno perfettamente ed allora mantengono alta la concentrazione. Anche sabato scorso in occasione della gara contro Santa Rosa Viterbo , tutto ciò è accaduto. I viterbesi determinati a ben figurare sono scesi in campo sul parquet del Palasport del Soriano di Atina convinti di ben figurare e per ben 2 tempi hanno raggiunto l’obiettivo di “spaventare” la capolista. Ma quando le difficoltà aumentano, la grande squadra della Terra di San Benedetto si rimbocca le maniche e porta a termine un’altra impresa. Sedicesimo sigillo , sedicesima vittoria in altrettante partite disputate dall’inizio del torneo 2012-2013 e primo posto in classifica consolidato con 6 punti di vantaggio sulla seconda in classifica Sora. Dovevano confermarsi i ragazzi di Vettese in un confronto per niente facile e  lo hanno fatto dunque nel migliore dei modi , venendo a capo di una gara come si sa dai mille risvolti emotivi. Al Santa Rosa Viterbo erano legati molti ricordi della passata stagione che non rappresentavano una piacevole memoria per i cassinati. Ma gli attori in maglia rossoblù, quest’anno sono diversi e lo si è visto per 40 minuti sul parquet atinate . E dunque per la sedicesima impresa consecutiva della BPC Virtus TSB Cassino , i numeri assumono una valenza indiscutibile dal momento che fotografano una supremazia indiscutibilmente schiacciante.

Lo Tufo e compagni non conoscono pause , lottano anche con umiltà su ogni pallone, se necessario , dimostrano solidità mentale allorquando la sorte mette loro di fronte arbitri decisamente fuori forma , non cedono di fronte agli imprevisti (leggi l’espulsione di Loughlimi), si rimboccano le maniche e portano a casa altri due punti . Così il primo dei due impegni casalinghi consecutivi che il calendario assegna ai rossoblù, è archiviato con una buona prestazione collettiva. Eppure mille imprevisti sembravano porsi come impedimento alla buona conclusione dell’evento , tra questi un black out elettrico nel Palasport atinate che costringeva Loughlimi e compagni ad un imprevista sosta di 15 minuti proprio mentre , nel corso del II quarto stavano producendo una buona pallacanestro in transizione. La gara comincia con un monologo cassinate , 15- 7 al 5’ minuto, con De Monaco e Gonzalez assoluti dominatore sotto le plance , 5 rimbalzi difensivi nel primo quarto a testa . Un muro invalicabile per i viterbesi. In attacco gli uomini di Vettese realizzano con il 72% da 2 ed i risultati in termini numerici producono alla sirena dei primi dieci minuti un 23 a 12 per i padroni di casa. Ma la musica cambia nel secondo quarto. E’ da sottolineare subito che l’intensità difensiva in casa Virtus calava. Il dato rimbalzi ne è la fotografia nitida ed inconfutabile , 6 di squadra , una miseria!!!!! Ne approfittavano Gasbarri e compagni che si aggiudicano la frazione per 28 a 27 . Nel festival del corri e tira , Loughlimi è a suo agio ma il gioco non vale la candela e Vettese lo sa bene. Nell’intervallo il coach cassinate raccomanda ai suoi ragazzi altra determinazione e l’inerzia della gara ritorna in favore di Gonzalez (35 di valutazione finale , 15 rimbalzi , 19 punti, 70 % da due ed 83% nei tiri liberi) e compagni. L’espulsione di Loughlimi sembra complicare loro la vita , ma De Monaco si prende letteralmente la squadra sulle spalle e “spara” un micidiale 3 su 3 dalla lunghissima distanza in un amen ; la Virtus TSB si porta sul +23 , 63-40 , al 5’ del tempo . Ora si tratta di gestire il vantaggio ed in questo D’Acunto e Lo Tufo ( 19 di valutazione , 16 punti , 4 assist e 3 recuperi) sono maestri. La squadra è in controllo gara anche se per 3 minuti , inizio delle rotazioni , non trova la via del canestro. La quarta frazione è pura formalità , Viterbo non può ricucire lo strappo perché Gonzalez continua il dominio sotto le plance ed in attacco riprendono a familiarizzare con il canestro avversario anche D’Acunto e Lo Tufo . Si chiude con un eloquente 84 -64 . La BPC VIRTUS TSB CASSINO adesso è attesa da un’altra difficile gara interna contro Anzio , sabato 9 alle 19.00.

Vettese a fine gara felice per il risultato , era poco soddisfatto per i cali di intensità difensiva sottolineando come si debba lavorare affinché ciò non avvenga più. Certo trovare difetti in un team del genere è impresa ardua, ma la continua ricerca del perfezionamento certifica il marchio della grande squadra . Leandro Zapparato , GM VIRTUS, ai microfoni TV , al termine del match esprimeva tutta la soddisfazione societaria per la cavalcata vincente che i ragazzi in maglia rossoblù stanno confezionando.

Parziali : 23-12;27-28;20-11;14-13

BPC VIRTUS TSB CASSINO
Lo Tufo 16 , D’Acunto 8, Gonzalez 19 , De Monaco 17, Evangelista 1, Manzari , Mohamed Loughlimi 21, Brambilla 2 , Rivetti, Grossi
All . Vettese , Assistente Mastrangelo

Santa Rosa Viterbo
Turco 10 , Gasbarri 15 , Rossi 18 , Cardoni 8 , Labate 3 , Mosiello 2, Giovagnoli 4, Sensini 4
All. Tedeschi

MVP : Gonzalez

virtus tsb virtus tsb cassino