Magazzino dell’hashish scoperto a Frosinone. Sequestrati 30 chili e arrestati due fratelli

18 febbraio 2013 0 Di redazione

Avevano approvvigionato una grossa quantità di droga ma qualcuno ha giocato loro un brutto scherzo e due fratelli di frosinone sono finiti in manette.
Il 16 febbraio, è giunto alle sale operative di Carabinieri e Polizia di Stato una telefonata anonima che segnala la presenza di sostanza stupefacente all’interno di un’abitazione in località Tomacella, al confine tra i comuni di Patrica e Frosinone (clicc.
Compiuti i primi riscontri, gli operatori delle rispettive sale, hanno deciso di inviare proprio personale in servizio di controllo del territorio.
Gli operanti del Nucleo Radiomobile Carabineri di Frosinone, unitamente agli agenti delle Volanti, vista la corrispondenza della notizia ricevuta, hanno deciso di procedere congiuntamente alla perquisizione dell’abitazione individuata dalla fonte telefonica nella quale risiede la famiglia Erba.
Dopo un primo rinvenimento di un piccolo quantitativo di droga, vista l’estensione della proprietà da controllare, sono giunti in ausilio anche ufficiali di polizia giudiziaria di Carabineri e Polizia.
I capillari controlli hanno consentito il rinvenimento di 30 chili di hashish e di circa 100 grammi di cocaina, come appurato dai successivi accertamenti tecnici sulle sostanze, di strumenti idonei al suo confezionamento e spaccio, nonché numerose munizioni per pistola.
A rispondere dell’illecito possesso di sostanza stupefacente e munizionamento due fratelli di 37 e 38 anni, appartenenti al nucleo familiare residente nell’abitazione segnalata dall’anonima ma veritiera fonte, per i quali è stato disposto l’arresto.