La Regione Lazio ha bocciato il progetto per l’impianto di smaltimento amianto a Villa S. Lucia

4 aprile 2013 0 Di admin

“Un risultato importantissimo per la nostra comunità e di questo sono soddisfattissimo. La Regione Lazio, attraverso il Dipartimento Istituzionale e Territorio Direzione Regionale Ambiente, ha dato parere negativo alla richiesta di autorizzazione per la costruzione di un impianto di gestione e trattamento di rifiuti pericolosi, di amianto nello specifico, nel nostro territorio.
A comunicarmi la notizia, in attesa dell’invio ufficiale del provvedimento da parte della Regione, il consigliere Mario Abbruzzese, che ci è stato vicino in questa battaglia.
Le motivazioni addotte dalla Regione per bocciare il sito riprendono in massima parte le osservazioni al progetto prodotte dal Comune di Villa Santa Lucia, che già aveva chiaramente espresso il suo no all’insediamento, così come importanti sono state le rimostranze dei comitati cittadini e ambientalisti.
Ancora una volta, con un risultato concreto, si dimostra l’operare serio e visibile di questa amministrazione che, fiutato il pericolo, ha prodotto un documento inattacabile dal punto di vista dell’impianto argomentativo per opporsi all’insediamento e alla fine, con un lavoro sinergico insieme alle associazioni, in particolare il Comitato “Villa No Amianto” della presidente Clementina D’Aguanno che, insieme ai suoi collaboratori tanto si è battuta insieme con l’amministrazione, ha ottenuto un grande successo.
In questa giornata di gioia rivolgo i miei ringraziamenti a tutti coloro che si sono spesi per questa battaglia di civiltà, in particolare i comitati civici, l’onorevole Abbruzzese e un grazie voglio estenderlo anche ai tecnici regionali. L’interesse di Villa Santa Lucia prima di tutto”.

Antonio Iannarelli – Sindaco di Villa Santa Lucia