pubblicato il30 luglio 2013 alle 18:18

Gli operatori ecologici Ego Eco di Minturno pronti allo sciopero ad oltranza

Da A.S. La Cobas riceviamo e pubblichiamo.

I 37 Lavoratori, tutti ex dipendenti della Ego Eco SRL, azienda che ha gestito l’appalto per la raccolta dei rifiuti solidi urbani nel comune di Minturno fino al 24 luglio 2013,(attualmente in servizio su tale appalto alle dipendenze della A.S.A. Soc. Coop. Di Latina) alla data odierna gravano in gravi difficoltà economiche a seguito del mancato pagamento da parte del Comune di Minturno delle fatture alla Società ex detentrice del servizio , che ha di conseguenza comportato l’impossibilità della stessa di pagare agli ex dipendenti la retribuzione di Giugno 2013 e la 14° mensilità.

Per tali motivi la Scrivente Organizzazione Sindacale, nel tentativo di pervenire ad una soluzione conciliativa della vertenza, richiede all’Ill.mo Sig. Prefetto di convocare con urgenza le parti per esperire il tentativo di conciliazione previsto dalla procedura di raffreddamento dei conflitti sindacali per lo sciopero nei servizi pubblici essenziali.
In assenza di riscontro e decorsi i termini previsti dalle leggi vigenti, si procederà alla proclamazione di sciopero a oltranza con l’inevitabile interruzione del servizio di raccolta rifiuti,nel pieno rispetto dei termini di preavviso e garantendo i servizi minimi essenziali.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07