Il Santa Lucia a rischio chiusura, Marino Fardelli: “Interrogazione urgente a Zingaretti, tuteliamo pazienti e lavoratori”

12 luglio 2013 0 Di admin

“Il Santa Lucia è una struttura ospedaliera di rilievo nazionale ed internazionale con alta specializzazione neuroriabilitativa, non può essere a rischio chiusura”. A dichiararlo è il consigliere regionale Marino Fardelli che ha presentato una interrogazione indirizzata al Presidente della Regione Lazio Zingaretti a seguito della situazione di incertezza che sembra non avere fine. “I sistematici tentativi di declassamento sono falliti – ha spiegato l’on. Fardelli – Anche la giurisprudenza ha riconosciuto lo status di alta specializzazione al Santa Lucia. La Regione Lazio ne deve assolutamente tenere conto”. Proprio a favore del Santa Lucia, che conta 325 posti letto e 750 dipendenti, il consigliere regionale Fardelli ha scritto una interrogazione urgente nella quale descrive la gravissima situazione economica e finanziaria e i tre punti critici che ne determinano lo stato di incertezza. “Le delibere regionali che la vorrebbero dequalificare, l’inadeguatezza delle tariffe regionali e gli omessi pagamenti da parte della Regione Lazio – ha detto Fardelli – sono le criticità che ho descritto nella interrogazione”. Con una premessa particolareggiata, il consigliere Fardelli ha richiesto al Presidente Zingaretti se sia a conoscenza dei fatti riportati e se ritiene di dover dare specifica attenzione alla struttura nei piani di intervento regionali. “Ho richiesto di modificare l’atteggiamento assunto dalla Regione Lazio nei confronti del Santa Lucia e di adottare ogni iniziativa utile a risolvere la grave situazione economica in cui versa la fondazione che, ricordiamolo, è un istituto d’eccellenza”. L’iniziativa del consigliere regionale Marino Fardelli è volta a tutelare “il diritto dei pazienti alle cure riabilitative per le quali il Santa Lucia è altamente specializzato e alla salvaguardia dei livelli occupazionali”.