pubblicato il9 luglio 2013 alle 13:02

Porta a porta: la differenziata vola all’81%, per Legambiente Sermoneta è Comune “Rifiuti Free”:

Sermoneta ancora una volta orgoglio del Centro Italia per la raccolta differenziata. Legambiente anche quest’anno ha premiato i Comuni “Ricicloni”, che si stanno distinguendo in una gestione virtuosa della raccolta differenziata dei rifiuti. Solo 10 Comuni del Lazio hanno superato il 65% previsto dalla legge: Sermoneta è l’unico Comune della Regione ad aver toccato l’81%, un risultato straordinario che va a premiare l’ottimo lavoro fatto fin dal 2004, quando la cittadinanza ha dato fiducia all’Amministrazione Comunale scommettendo in questo nuovo sistema di gestione dei rifiuti. Sermoneta, come pioniera del porta a porta, ha saputo centrare un obiettivo ambizioso ancor prima che diventasse un obbligo di legge, contribuendo a una minore produzione di rifiuti e conseguente minore immissione di CO2, limitando il conferimento in discarica dell’indifferenziato.

In questa edizioni 2013 Sermoneta è stata premiata non solo come “Comune riciclone”, ma anche e soprattutto come uno dei tre Comuni del Lazio “Rifiuti Free”, riconoscimento speciale istituito da Legambiente in questa XX edizione del premio, ottenuto “per essere riusciti a ridurre di circa il 90% la quantità di rifiuti da smaltire”.

Davvero un ottimo risultato per tutta la comunità, che ogni giorno pone la propria attenzione nel separare i rifiuti avviando quanto più possibile al recupero.

“Questo è un riconoscimento che desideriamo condividere con tutta la cittadinanza”, spiegano l’Assessore delegato alla raccolta differenziata Claudio Damiano e l’assessore all’ambiente Mauro Battisti. “Sappiamo che la strada è ancora lunga e non possiamo adagiarsi sugli allori, dobbiamo continuare a migliorarci per contribuire alla salvaguardia del nostro ambiente. L’ottimo lavoro svolto dall’Amministrazione e dagli uffici comunali preposti, le giornate ecologiche organizzate dall’Assessorato all’Ambiente, le lezioni nelle scuole, l’efficienza della nostra isola ecologica, le compostiere consegnate alle famiglie che ne hanno fatto richiesta sono tutti elementi che hanno contribuito al raggiungimento di questo obiettivo e soprattutto che indicano che la strada intrapresa è quella giusta. Dal 2004 sosteniamo che il porta a porta è il modello vincente, Sermoneta ha aiutato tante Amministrazioni Comunali italiane ad avviare questo sistema di gestione virtuosa dei rifiuti. Ora però non dobbiamo fermarci, dobbiamo migliorare sempre di più la qualità del rifiuto da avviare al recupero e soprattutto ridurre sensibilmente la produzione stessa dei rifiuti. Su questo ci impegneremo sempre di più chiedendo la preziosa collaborazione della cittadinanza. La strada purtroppo è in salita: le nuove leggi obbligano i Comuni a coprire interamente il costo del servizio attraverso la tassa sui rifiuti. Nonostante questo, Sermoneta ha ancora tariffe tra le più basse della provincia”.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07