pubblicato il24 agosto 2013 alle 13:01

Ombrellone selvaggio, operazione della Capitaneria di Porto di Gaeta per ristabilire il diritto alla spiaggia libera

E’ in corso da questa mattina all’alba, un ampio servizio di controllo sulle spiagge libere del comune di Gaeta da parte della Capitaneria di Porto. In tempi di crisi, si sa, le famiglie cercano il risparmio rinunciando alle comodità ma non al necessario. Portare al mare i propri figli è una necessità e quando non ci si può permettere l’affitto di un ombrellone ad uno stabilimento privato, la spiaggia libera resta la soluzione migliore a buon mercato. Gli uomini del comandante Cosimo Nicastro sono all’opera proprio per garantire questo diritto, e cioè che le spiagge libere lo siano realmente. Accade infatti che i noleggiatori di ombrelloni, cioè quelli che a buon diritto, affittano ombrelloni e sdraio e lettini su aree libere, approfittino piazzando di buon mattino un alto numero di ombrelloni aspettando clienti, occupando, di fatto, la spiaggia. Chi arriva con il proprio ombrellone, si trova in una condizione di disagio, relegato in spazi stretti, tanto da dover affittarne per forza uno. Il controllo della Capitaneria di Porto oggi sulla spiaggia di Serapo, ha permesso, multando i trasgressori e sequestrando loro le attrezzature, di ristabilire le regole per permettere alle famiglie di godere liberamente del diritto alla spiaggia negli ultimi fine settimana dell’estate.
Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07