Rimuovono rifiuti dai fondali e trovano ordigno bellico nel porto di Formia

7 agosto 2013 0 Di redazione

Rifiuti e… ordigni bellici, è quanto era depositato sui fondali del porto di Formia. A scoprirlo sono stati gli uomini della Capitaneria di Porto che, insieme ad tecnici e operai del Comune stavano provvedendo a monitorare uno specchio di mare per garantire la sicurezza alle imbarcazioni in transito. Nel rimuovere dal fondale, a circa 4 metri di profondità, un cassonetto delle immondizie, il sommozzatore ha rinvenuto anche un ordigno risalente alla seconda guerra mondiale lungo circa 70 centimetri. Si tratta di una bomba d’aereo caduta inesplosa nell’acqua conservando però il il potenziale esplosivo. Per questo gli uomini del maresciallo Marco Vigliotti, comandante della capitaneria di Porto di Formia, hanno provveduto ad interdire lo specchio d’acqua alla navigazione in attesa dell’intervento del nucleo Sdai, gli artificieri delle Marina Militare.bomba e immondizia in porto formia1

bomba e immondizia in porto formia2

comandante e vicesindaco formia