Giorno: 1 ottobre 2013

1 ottobre 2013 0

Video compromettenti registrati attraverso facebook, formiano vittima di estorsione

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un internauta formiano di 37 anni è finito in una trappola sex tesagli da una avvenente donna. Il contatto tra i due è avvenuto su facebook dove le foto della ammaliatrice hanno fatto crescere l’interesse nella vittima fino a creare un contatto anche su skype. Oltre alle piccanti ed intime conversazioni tra i due sono stati anche registrati video compromettenti in cui il formiano si mostrava in atteggiamenti compromettenti. Le richieste di soldi per evitare che quelle immagini non fossero rese pubbliche sono arrivate con puntualità ma l’uomo non si è piegato e ha denunciato l’accaduto al commissariato di polizia di Formia. Gli uomini del vice questro Paolo Di Francia hanno dato inizio alle indagini avvalendosi della collaborazione dei colleghi della polizia Postale sono risaliti ai conti esteri ai quali si sarebbero dovuti fare i versamenti così come stranieri erano i server utilizzati per gli accrediti sui social network utilizzato per il raggiro. Risalire agli autori dell’estorsione telematica risulta arduo, quindi la polizia invita gli internauti a diffidare di contatti di persone sospette o che non si conoscono direttamente.

1 ottobre 2013 0

Ragazzo trovato morto a Lanciano, decesso avvenuto due ore prima del ritrovamento

Di redazione

Il 23enne morto oggi pomeriggio a Lanciano, P.D.V. era in cura al centro di igiene mentale di Vasto e da tempo si comportava in maniera preoccupante tale da dare spessore all’ipotesi che quello odierno sia stato un suicidio. Oggi pomeriggio il suoi corpo è stato ritrovato sotto al Diocleziano in un luogo tristemente noto per episodi simili. Secondo il medico legale la morte è sopraggiunta alcune ore prima del suo ritrovamento. Probabilmente il volo mortale è avvenuto intorno alle 15. Ermanno Amedei Foto Andrea Colaciopp

o

1 ottobre 2013 0

L’odissea dei Ciociari per raggiungere Roma, tre treni guasti in pochi minuti. Mattinata da panico

Di redazione

Una mattinata da incubi per i pendolari della tratta Frosinone Roma. Chi è arrivato in stazione q Frosinone, per prendere uno dei due convogli Regionali in partenza alle 6.37 e alle 6.44 ben presto hanno che sarebbe stata una mattinata nera. “I due treni, infatti, non sono partiti a causa di guasti meccanici – ha dichiarato uno dei pendolari – Abbiamo dovuto aspettare il regioanle da Caserta alle 7.08 ma quando è arrivato c’era già gente in piedi e noi ad aspettarlo eravamo a centinai. Siamo partiti ma a Sgurgola, una stazione ormai dismessa da anni, il treno si è fermato e per almeno un quarto d’ora siamo rimasti chiusi come sardine nei vagoni senza che nessuno ci desse informazioni. Qualcuno ha quindi forzato le porte e siamo usciti diretti asl locomotore. Lì il capotreno, è stato aggredito verbalmente dalla gente esasperata, ci ha detto che aveva un’avaria ai freni e che non se la sentiva di andare avanti. Per questo ci ha fatto scendere e siamo rimasti lì sulle banchine di una stazione chiusa in attesa che qualcuno si ricordasse di noi. Solo alle 8.30 è passato un primo treno stracolmo l’attesa è proseguita per altra mezz’ora, quando è passato il primo treno utile, sono arrivato a Colleferro, ma a quel punto sono sceso e ho deciso di tornare a casa. Sarei arrivato al lavoro dopo le 11”.

1 ottobre 2013 0

Terremoto di magnitudo 2.4 tra Campello Sul Clitunno, Castel Ritaldi e Spoleto in provincia di Perugia

Di admin

Un evento sismico è stato avvertito dalla popolazione nella provincia di Perugia, le località prossime all’epicentro sono i comuni di Campello Sul Clitunno, Castel Ritaldi e Spoleto.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 18.33 con magnitudo 2.4 ad una profondità di circa 8 km.

Dalle verifiche effettuate da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone e/o cose.

1 ottobre 2013 0

Cisterna con 24mila litri di Gpl si ribalta sulla Flacca a Fondi

Di redazione

Autocisterna con gpl fuori strada, questa notte, sulla Flacca tra Sperlonga e Fondi. Il mezzo pesante, per cause ancora al vaglio degli uomini della polizia stradale, è uscito di strada ribaltandosi in una piccola scarpata alta alcuni metri che fiancheggia la strada. La cisterna contenente 24mila litri di gas, è rimasta miracolosamente integra come indenne è rimasto l’autista. Fin dai primi momenti, sul posto, sono arrivati i vigili del fuoco di Terracina che hanno messo in sicurezza l’area e riaprendo la strada solo quando il rischio esplosione è stato scongiurato. Si viaggia su una sola carreggiata mente i vigili del fuoco, per procedere in sicurezza al travaso del gas, hanno fatto intervenire una squadra da L’Aquila con un apposito strumento. Sul posto anche la Chilolitrica di Frosinone, L’autobotte dalla capienza particolarmente levate che sta facendo opera di prevenzione insieme all’Nbcr di Roma. Le operazioni andranno avanti per tutta la notte.

1 ottobre 2013 0

Dal prossimo lunedì a Cassino al via il compostaggio domestico

Di admin

“Nell’ambito delle iniziative che come Amministrazione abbiamo messo in campo tendenti alla riduzione dei rifiuti e quindi dei costi di smaltimento, il Comune ha inteso promuovere, per ora a titolo sperimentale, il compostaggio domestico attraverso l’uso di compostiere al fine di provvedere in maniera autonoma allo smaltimento dei rifiuti organici con un risparmio per gli utenti, previa verifica del corretto utilizzo della compostiera, del 10% sul pagamento della TARES.” A dichiararlo è stato il sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, che ha presentato la nuova iniziativa messa in campo dal Comune volta alla riduzione nella produzione dei rifiuti. “Le compostiere – ha continuato il sindaco – sono dei contenitori in plastica aerati, studiati proprio per praticare il compostaggio anche in piccoli spazi verdi (giardini), senza generare cattivi odori e senza attirare animali indesiderati. Chi sceglierà la compostiera, quindi, potrà depositare tutti i rifiuti organici al suo interno ed ottenere come prodotto un terriccio (compost) che può essere utilizzato con ottimi risultati nelle comuni pratiche di giardinaggio sia come ammendante che come fertilizzante. Si tratta di un ulteriore passo verso una città sempre più ecosostenibile e per questo come Comune abbiamo messo a disposizione dei cittadini 1000 compostiere della capacità di circa 300 litri, da assegnare in comodato gratuito alle utenze provviste di giardino che ne faccio formale richiesta e sottoscrivano apposita convenzione.” Sull’argomento è intervenuto anche l’assessore all’ambiente, Riccardo Consales, che ha reso note le modalità per fare richiesta dell’attrezzatura necessaria al compostaggio. “Innanzitutto – ha sottolineato Consales – il compostaggio è un processo del tutto naturale che avviene ad opera dei microrganismi, che trasformano tutto quanto è organico, in sostanze minerali riutilizzabili per attività di giardinaggio e non solo. Possono fare richiesta di assegnazione della compostiera le utenze residenti nel Comune di Cassino, regolarmente iscritte a ruolo TARSU/TARES, che dispongano di un giardino o orto, o comunque di uno spazio verde, con superficie di almeno 20 metri quadri, dove poter utilizzare il compost prodotto. Le compostiere, fino ad esaurimento scorte, verranno assegnate secondo l’ordine cronologico di ricezione delle domande che dovranno essere indirizzate all’Ufficio Ambiente del Comune di Cassino e presentate presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente. Per fare richiesta, tuttavia, è ammessa anche la trasmissione via posta elettronica certificata all’indirizzo servizio.protocollo@comunecassino.telecompost.it. La compostiera verrà consegnata a domicilio e questo permetterà automaticamente di essere inseriti in un albo dei compostatori, anche questo definito dal regolamento in corso di definizione. Questo, infine, come detto in anticipo, consentirà agli utenti che utilizzeranno la compostiera di avere una riduzione sul pagamento della TARES del 10% attraverso modalità e criteri che sono in corso di elaborazione in uno specifico regolamento comunale.”

1 ottobre 2013 0

La Marina Militare “naviga” anche su Facebook

Di admin

Da oggi la Marina Militare è presente sul social network Facebook con la sua nuova pagina ufficiale. Un’idea ispirata anche dalle numerose fan page a lei dedicate, attraverso le quali i marinai e gli amici della famiglia marinara si sono incontrati e confrontati.

Farsi conoscere e apprezzare è desiderio di chiunque lavori con orgoglio e passione. Per questo le donne e gli uomini, militari e civili, della Marina Militare vogliono raccontarsi, mostrando il proprio lavoro e condividendo le emozioni vissute.

La pagina “Marina Militare” nasce per condividere le immagini più belle, i video più emozionanti, gli appuntamenti più importanti. Facebook si aggiunge al canale twitter@ItalianNavy (#marinamilitare), all’applicazione per smartphone e tablet “NewsMM”, al canale Youtube e alla Web Tv (webtv.marina.difesa.it).

1 ottobre 2013 0

La Forestale scopre e sequestra area con rifiuti speciali anche pericolosi abbandonati in un bosco a San Buono

Di admin

Dopo accurate indagini gli uomini del Comando Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Gissi hanno individuato i responsabili dell’abbandono di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi all’interno di un’area boschiva in località “Defensa” nel Comune di San Buono. L’operazione ha avuto origine nell’ambito di un servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in danno all’ambiente. Gli agenti del Corpo Forestale dello Stato hanno rinvenuto, abbandonati all’interno del bosco in prossimità del fosso denominato “Vallone dei Valloni”, rifiuti provenienti da attività di costruzione e demolizione edilizia ed in particolare materiali pericolosi, quali alcuni fusti contenenti miscele bituminose utilizzate come fissativi per l’applicazione di manti di copertura e apparecchiature fuori uso contenenti clorofluorocarburi (RAEE). I rifiuti sono stati sottoposti a sequestro per evitare che le conseguenze del reato fossero aggravate o protratte ovvero che venissero commessi ulteriori reati. Sono stati deferiti alla competente autorità giudiziaria due imprenditori titolari di un’impresa edile di Vasto, i quali dovranno rispondere del reato di abbandono di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi sul suolo.

1 ottobre 2013 0

Successo per la campagna “Terremoto io non rischio” a Castel di Sangro

Di admin

Ha riscosso un enorme successo la campagna “Terremoto io non rischio”, organizzata dall’instancabile Marcello IW6NQV (Coordinatore Regionale della Cisar Abruzzo Protezione Civile) di Castel di Sangro, svoltasi nei giorni 28 e 29 settembre 2013 in contemporanea con altre 215 piazze in tutta Italia. L’iniziativa ha visto impegnati anche i volontari dell’Associazione Nazionale Radioamatori Italiani della “C.I.S.A.R. Giulianova Gruppo di Protezione Civile per le Radio Emergenze”, che hanno allestito un punto divulgativo in Piazza Antonella D’Aquino attivo dalle 09.00 alle 19.30, distribuendo materiale informativo, rispondendo alle domande dei cittadini sulle possibili misure per ridurre il rischio sismico e sensibilizzandoli sul livello di pericolosità del proprio territorio. L’iniziativa è stata promossa dal Dipartimento della Protezione Civile e dall’Anpas-Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze, in collaborazione con l’INGV-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e con ReLuis-Consorzio della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica e in accordo con le Regioni e i Comuni interessati, con la presenza, a Palermo, in collegamento video con tutte le piazze d’Italia, del Capo Dipartimento della Protezione Civile Dott. Franco GABRIELLI. Nella piazza Antonella D’Aquino, si è avuta la presenza di due funzionari dell’INGV e dell’Assessore regionale della Protezione Civile, Dott. Gianfranco Giuliante, che ha seguito le varie fasi di informazione ai cittadini. Insieme hanno visitato l’area attrezzata dai volontari (Totem pubblicitario, gadget, proiezione filmati, banchetto con materiale divulgativo e Piano Comunale Di Protezione Civile), ed hanno potuto notare che i cittadini hanno molto apprezzato le spiegazioni date sul rischio sismico. Significativa è stata la partecipazione di tutte le classi delle scuole elementari di Castel di Sangro, che, all’interno di una tenda da campo attrezzata per lo scopo, hanno assistito alla proiezione del filmato divulgativo “Civilino e il terremoto”.