Giorno: 16 ottobre 2013

16 ottobre 2013 0

Scende dal pullman e viene falciato da un’auto sulla Cassino-Formia ad Esperia, 33enne di Cassino in condizioni disperate

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Scende dall’Autobus di linea e viene investito sulla superstrada Cassino Formia. Sono disperate le condizioni di un 33enne di Cassino che, questa sera poco dopo le 20, è sceso dal mezzo pubblico sul ciglio dell’arteria stradale ad Ausonia e, mentre attraversava le corsie, è stato falciato da una vettura. Sul posto sono arrivati gli operatori del 118 che dopo averlo soccorso, lo hanno trasportato d’urgenza in ospedale a Cassino. Le sue condizioni sono molto gravi e tali da impedirne il trasferimento in un ospedale di Roma. Sul posto anche i carabinieri della compagnia di Pontecorvo per i rilievi del caso.

16 ottobre 2013 0

Gatti neri, una strage annunciata nella notte di Halloween

Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo: Ogni anno nella notte di Halloween vengono sacrificati da gruppi di “satanisti fai da te”, esoterici da strapazzo ed altri imbecilli migliaia di gatti neri uccisi in nome di un non ben definito rito della magia nella notte delle streghe. Come ogni anno anche quest’anno l’associazione italiana difesa animali ed ambiente organizzerà per la notte di Halloween delle ronde che vedranno impegnati centinaia di volontari che pattuglieranno le zone dove avvengono sacrifici nella notte delle streghe, si tratta di cimiteri, ex chiese sconsacrate, boschi ed altri luoghi appartati. Secondo una stima presa dalle segnalazioni delle sparizioni e dei rapimenti di gatti neri, ogni anno sono almeno 35.000 i gatti neri che vengono uccisi, di questi una buona parte per la realizzazione delle pellicce, mentre alcune migliaia vengono sacrificati nella notte di Halloween ed in altre notte del solstizio d’estate e d’autunno (festa questa celebrata anche dalle sette massoniche esoteriche). L’invito a tutti in questi giorni è di controllare i propri gatti neri, senza farsi prendere da isterismi e a denunciare immediatamente le sparizioni anche attraverso il nostro portale emergenzamici@libero.it

16 ottobre 2013 0

(Ri)partire dal basso per (ri)costruire il futuro, riparte l’A.D. pallacanestro Cassino

Di admin

Questo lo slogan con cui riparte l’avventura del Basket Longo e Pagano Cassino, dopo oltre 35 anni di attività. La stagione corrente dopo le tante soddisfazioni e affermazioni raccolte nelle trascorse esperienze tra serie C regionale e Lega C Nazionale e la sofferta decisione della scorsa estate di rinunciare alla categoria nazionale per (ri)partire dal campionato regionale di Promozione. Tale scelta ha indirizzato la presidenza Dino Pagano e Sergio Longo e tutto il gruppo dirigente verso un importante cambiamento di prospettiva, per riportare l’attenzione sulla realtà locale e sul proprio patrimonio, costituito dai tantissimi atleti che in questi anni si sono formati e ancora si formano nel settore giovanile della storica società cassinate. Da qui la scelta di affidare la guida della “nuova” Prima Squadra ad un allenatore che si è formato in casa, attraverso tutta la trafila da assistente del settore giovanile fino ad arrivare alla DNC, come Gianluca De Rosa e poi quella di coinvolgere nel progetto diversi atleti cresciuti in questi anni nel settore giovanile ed ora pronti per poter essere protagonisti con la casacca bianco rossa. La società ha inoltre deciso di continuare a dare la massima attenzione ai propri atleti avvalendosi anche quest’anno delle prestazioni di Fabrizio Mirabello, nella duplice figura di preparatore atletico e di fisioterapista, per mantenere lo standard fisico più elevato e curato. La scelta di (ri)partire è stata motivata anche dalla forte spinta che arriva dal settore giovanile e dal minibasket, che negli ultimi anni hanno continuato ad incrementare i propri iscritti e che quest’anno vedranno il coach Luigi Pagano come responsabile tecnico capo, assistito dallo stesso Gianluca De Rosa e da Gianni Fionda, lo storico capitano che da anni collabora alla formazione dei giovani atleti cassinati. Sotto la supervisione generale di Luigi Pagano la società parteciperà a ben 7 campionati regionali giovanili e nelle categorie minibasket, oltre alla creazione di un nuovo spazio femminile per dare la possibilità alle appassionate di pallacanestro di avvicinarsi a questo splendido sport. La prima formazione a scendere in campo sarà proprio la Prima Squadra che sarà impegnata in nell’esordio stagionale in casa sabato 19 ottobre alle ore 18,30 presso il palazzetto dello sport di Cassino contro il Blue Master Group di Terracina (LT). Buona stagione a tutti e forza Basket Cassino

16 ottobre 2013 0

Incidente mortale sull’A1 tra allacciamento A1/Raccordo di Casalecchio e allacciamento A1/A14

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che alle ore 19:50 circa sull’autostrada A1 Milano-Napoli, nel tratto compreso tra l’allacciamento A1/Raccordo di Casalecchio e l’allacciamento A1/A14 in direzione Milano, è avvenuto un incidente in corrispondenza del km 191 in cui una persona è deceduta dopo che, per motivi in corso di accertamento, è scesa dalla sua vettura ferma in emergenza ed è stata investita da un’altra vettura sopraggiungente. Attualmente non si registrano ripercussioni sul traffico che scorre su una corsia al fine di consentire i rilievi da parte della Polizia Stradale intervenuta sul luogo dell’evento oltre al personale della Direzione 3° Tronco di Bologna. Costanti aggiornamenti sulla situazione della viabilità sono diramati su RTL 102.5 FM, ISORADIO 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile e sul network TV INFOMOVING in Area di Servizio. Per ulteriori informazioni si consiglia di chiamare il Call Center Autostrade al numero 840.04.21.21

16 ottobre 2013 0

Scossa di terremoto tra sorano e Aquilano

Di admin

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.3 è stato registrato alle ore 15.30 dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, ad una profondità di 13,8 chilometri tra i Monti della Meta-Le Mainarde. Nell’arco di dieci chilometri si trovano i comuni di Picinisco (Frosinone); San Biagio Saracinisco (Frosinone); Settefrati (Frosinone); Barrea (Aquila); Civitella Alfedena (Aquila); Villetta Barrea (Aquila); Pizzone (Aquila).

16 ottobre 2013 0

Richiami illegali, fauna impagliata e fucili sequestrati, la Forestale di Latina denuncia tre cacciatori

Di admin

Durante la normale attività di controllo del territorio il personale del Comando Stazione Forestale di Latina ha sorpreso pochi giorni fa tre ragazzi intenti nell’esercizio della caccia mediante l’ausilio di mezzi non consentiti inlocalità Borgo San Michele. I tre, di nazionalità italiana tutti residenti nella provincia di Latina, avevano con sé un richiamo elettronico e della fauna impagliata utilizzata come richiamo visivo, oltre ai fucili con il munizionamento. Gli Agenti procedevano immediatamente all’identificazione degli stessi ed al sequestro dei suddetti mezzi. Sono stati deferiti tutti alla locale A.G. per l’ ipotesi di reato di esercizio della caccia con mezzi vietati di cui alla L. 157/1992. Nei giorni precedenti, nel Comune di Terracina in località La Fiera Bassa, il personale del locale Comando Forestale ha sequestrato un richiamo elettronico appartenente ad ignoti. I controlli in ambito venatorio da parte della Forestale si intensificheranno nel periodo a seguire;la stagione venatoria ha avuto appena inizio e per ora si limita solo ad alcune specie cacciabili.

16 ottobre 2013 0

Latina, sequestro di monili, foto pubblicate sul sito Web della Polizia di Stato

Di admin

Personale della Squadra Volante, nell’ambito dei controlli del territorio disposti dal Questore di Latina Dr. Alberto Intini e Diretti dal Vice Questore Aggiunto Dr.Edoardo Menghi, nella giornata di ieri 15 ottobre ha proceduto al controllo di quattro persone di origine rom che stavano per entrare in un’attività per l’acquisto dell’oro usato. Gli individui assumevano un atteggiamento sospetto che non passava inosservato agli operatori che transitavano a bordo di due Pantere e che decidevano di procedere ad un controllo. A seguito della perquisizione personale, veniva rinvenuto loro indosso un borsello contenente vari monili in argento, oro e bigiotteria, dei quali gli interessati non sapevano fornire indicazioni circa la provenienza, motivo per il quale venivano sottoposti al vincolo del sequestro e i quattro nomadi denunziati in stato di libertà per il reato di ricettazione. Al fine di risalire ai legittimi proprietari, si invitano i cittadini che hanno patito un furto a effettuare le opportune verifiche attraverso le foto degli oggetti in questione pubblicati sul sito www.poliziadistato.it. In caso di riconoscimento dei propri effetti sottratti, gli utenti sono pregati di presentarsi presso la Questura di Latina con copia della denunzia sporta a seguito del patito furto.

16 ottobre 2013 0

Mezzo delle Autostrade spazzato via da Tir a Cassino, operai salvi per miracolo

Di redazione

Miracolati, nel primo pomeriggio di oggi, due dipendenti della società Autostrade impegnati nella pulizia di un canale di scolo che fiancheggia la corsia di emergenza poco prima del casello autostradale di Cassino in direzione sud. I due avevano appena scesi dal loro mezzo lasciato sulla corsia di emergenza quando hanno visto il loro camioncino spazzato via da un camion. Il conducente, forse preso da un colpo di sonno, ha tamponato il mezzo arancione trasformandolo in un cumulo di lamiere; Pochi istanti prima e i due operai ne avrebbero fatto parte. I rilievi del caso sono stati effettuati dalla polizia stradale della sottosezione di Cassino.

16 ottobre 2013 0

Ambulanza coinvolta in incidente stradale a Fondi, muore la donna trasportata

Di redazione

Una donna di 55 anni di Itri è deceduta questa mattina poco dopo le 10, in seguito ad un incidente stradale che ha visto coinvolta l’ambulanza che la stava trasportando in una clinica residenziale di Terracina e una Ape Car. Il sinistro è avvenuto a Fondi, a poche centinaia di metri dall’ospedale civile presso il quale era stata ricoverata. A favorire il sinistro avvenuto in via Roma, all’intersezione con la strada Provinciale per Lenola, è stata certamente la forte pioggia che cadeva in quel momento. Illesi gli operatori dell’ambulanza, ferito lievemente il conducente dell’Ape Car, per la donna invece, P.M.C. non c’è stato nulla da fare. Si tratterà di stabilire quanto l’incidente, che tra l’altro non ha arrecato danni particolarmente gravi al mezzo di soccorso, sia stato causa del decesso. Del caso se ne stanno occupando gli uomini della polizia municipale di fondi comandata da Mauro Renzi.

16 ottobre 2013 0

Prodotti ittici, nel corso di “Autunno 2013” la Direzione Marittima del Lazio sequestra 2 tonnellate di pesce

Di redazione

Dal 5 al 12 ottobre 2013 si è svolta nella Regione Lazio, sotto il coordinamento del 3° Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Civitavecchia, l’operazione denominata “Autunno 2013”. Con tale operazione sono state intensificate le attività di controllo lungo tutta la filiera di commercializzazione dei prodotti ittici a tutela e difesa del cittadino consumatore e dell’habitat marino, con specifico riferimento alla prevenzione ed alla eventuale repressione delle frodi alimentari soprattutto durante il periodo di fermo biologico delle flotta peschereccia del Lazio (dal 30 settembre al 29 ottobre 2013) durante il quale, in carenza di prodotto locale fresco, è ipotizzabile l’immissione sul mercato laziale di prodotti ittici provenienti dall’estero ovvero di dubbia provenienza. I controlli hanno riguardano, inoltre, la commercializzazione e la somministrazione dei prodotti ittici provenienti dal sud-est asiatico con particolare riferimento ai depositi ed ai ristoranti che distribuiscono e somministrano pesce crudo e sushi (cinesi, giapponesi, thailandesi, ecc.), ponendo attenzione alla freschezza dei prodotti, alle modalità di conservazione ed alla corrispondenza delle specie somministrate con quelle proposte nei menù e verificando con attenzione la tracciabilità e la provenienza del prodotto. Nel corso degli oltre 220 controlli effettuati, il personale della Guardia Costiera del Lazio (200 uomini impegnati complessivamente) ha accertato 66 infrazioni per mancanza di tracciabilità e corretta etichettatura, nonché per prodotti ittici scaduti, elevando a carico dei titolari degli esercizi commerciali non in regola un totale di Euro 93.417 di sanzioni amministrative già comminate e ponendo sotto sequestro 2.000 kg circa (due tonnellate) di prodotto ittico per la successiva distruzione e rigetto in mare (se ancora vivente). Sono state inoltre elevate n° 6 notizie di reato per frodi in commercio, commercializzazione di pesce sottomisura, cattura e commercializzazione di specie protette come lo squalo elefante “Cetorhius Maximus” e commercializzazione dei datteri di mare “lithophaga lithophaga” la cui cattura, a sensi del D.P.R. 8 settembre 1997 e Regolamento CE “Mediterraneo” 1967/2006, è considerata reato, a causa dei danni ambientali provocati dalle modalità di pesca dei suddetti molluschi. Il consumo, la detenzione, il commercio e la pesca dei datteri di mare sono vietati in tutti i paesi dell’Unione Europea. Nonostante ciò, il commercio di questa specie ittica continua ad essere praticato. Sul mercato nero il dattero può raggiungere anche quotazioni di 80 euro al kg, ma è ancora più elevato il prezzo che l’ecosistema marino deve pagare per questa pesca indiscriminata in quanto esso, può essere estratto esclusivamente rompendo la roccia che lo ospita. Basti pensare che il dattero di mare, la cui maturità si completa a circa 80 anni di vita, cresce sott’acqua all’interno di buchi scavati negli scogli dallo stesso animale e pertanto i pescatori di frodo per catturarli distruggono materialmente la roccia mediante scalpelli e martelli pneumatici, con incalcolabili danni ambientali.

I controlli dell’intera filiera della pesca, che proseguiranno serrati, fanno parte e si inquadrano in una più articolata attività di monitoraggio e tutela dell’ambiente marino svolta dalla Guardia Costiera del Lazio, che comprende la verifica della qualità delle acque e degli scarichi a mare, soprattutto in prossimità delle coste interessate da grossi insediamenti urbani, ma comunque adibite alla balneazione, nonché di ulteriori attività di monitoraggio e tutela delle aree marine protette e di pregio quali le Secche di Tor Paterno e le Isole Pontine (Ventotene, Santo Stefano, Ponza, Zannone e Palmarola) interessate dalla presenza di notevole biodiversità.