Frosinone come il Far west, inseguimenti e sparatorie in centro. Due uomini in manette

30 ottobre 2013 0 Di admin

Avevano trasformato Frosinone in una sorta di città del Far west con colpi di pistola esplosi più volte, per fortuna solamente contro autovetture. Oggi sono stati arrestati i due esponenti di famiglie malavitose del capoluogo ciociaro che hanno reso particolarmente caldo l’agosto della scorsa estate. In galera sono finiti con l’accusa di detenzione e il porto in luogo pubblico di un’arma da sparo un 32enne pregiudicato ed un 25enne appartenente ad una famiglia rom. Le fazioni dei due arrestati, a metà agosto, si sarebbero scontrate in una furibonda rissa davanti ad un pub del centro in seguito al quale due giovani sarebbero finiti in ospedale. Proprio quella sera, quella del 17 agosto, il 32enne, sotto casa del giovane rom avrebbe sparato alle auto dei parenti di quest’ultimo. Episodi che si sono ripetuti anche nei giorni successivi fino a quando il 25enne, non ah iniziatoi il regolamento di conti con inseguimenti in auto e sparatorie che vedevano coinvolte anche auto di ignari cittadini. Una situazione preoccupante monitorata dalla procura che coordinava le indagini a cui partecipavano Carabinieri e polizia. Questa mattina sono scattate le manette per entrambi in esecuzione di una ordinanza di arresto emessa dal Gip di Frosinone.