pubblicato il14 novembre 2013 alle 17:45

Il Cocer della Guardia di Finanza ringrazia il maresciallo Silvio Novembre. Un uomo di valore e di valori

Il Co.Ce.R. della Guardia di Finanza ha incontrato il maresciallo Silvio Novembre, a suo tempo stretto collaboratore dell’avvocato Giorgio Ambrosoli ed investigatore che, negli anni successivi all’omicidio del professionista, ha continuato a sviluppare le indagini sul crac della Banca Privata Italiana di Michele Sindona e del Banco Ambrosiano di Roberto Calvi.
Il Consiglio ha voluto così rendere omaggio ad un uomo il cui operare, tra mille difficoltà e pressioni di ogni genere, in una delle pagine più oscure della storia italiana, rappresenta il miglior esempio del lavoro dei finanzieri.
L’incontro è stato, altresì, l’occasione per ribadire l’attualità e la forza dei valori contenuti nella nostra Costituzione, quali imprescindibili riferimenti per l’azione di tutti coloro che sono chiamati a garantire la legalità nel nostro Paese.
Particolarmente toccante il momento nel quale il maresciallo, rievocando i momenti più critici di quegli anni e le sfide che ha dovuto affrontare, ha ripetuto la formula del giuramento prestato tanti decenni fa.

Il Cocer della Guardia di Finanza

cocer-finanza-incontro-mar-novembre2

cocer-finanza-incontro-mar-novembre1

cocer-finanza-incontro-mar-novembre

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07