pubblicato il7 novembre 2013 alle 18:56

Rapinano la banca a Cassino ma trovano la cassaforte chiusa.

Hanno trovato “chiuso” e sono dovuti scappare a mani vuote i due rapinatori che, oggi pomeriggio intorno alle 15, armati di taglierino, hanno assaltato la filiale della Banca popolare del Lazio a Cassino. Entrati nell’istituto di credito, hanno puntato l’arma contro il direttore intimandogli di aprire la cassaforte. Il direttore, ha dovuto convincerli che la porta blindata era temporizzata e non si sarebbe aperta neanche un secondo prima dell’orario previsto, fissato per l’indomani. A quel punto i due, un 20enne e un 23enne di Giugliano in Campania, sono fuggiti a mani vuote ma non sono andati lontano. L’immediato allarme lanciato ha permesso alle volati della polizia di individuare i due rapinatori a poche centinaia di metri dalla banca e di arrestarli. Inizialmente si era parlato della refurtiva gettata dai malviventi durante la fuga, poi è stata fatta chiarezza sul fatto che non c’era nessun bottino.
foto alberto ceccon

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07