pubblicato il3 gennaio 2014 alle 11:18

Dispersi sui monti a Supino e Campoli Appennino, salvati tre escursionisti

Concluse positivamente le operazioni di ricerche e soccorso dei due escursionisti scomparsi ieri nel Comune di Supino (FR) sui monti di Santa Serena.
L’allarme era giunto nel tardo pomeriggio di ieri e le ricerche sono scattate immediatamente da parte della forestale e dei reparti dei Carabinieri, Soccorso Alpino e Vigili del Fuoco con unità cinofila e Gruppo Speleologico.
I due giovani, piemontese lui e francese lei, percorrendo il sentiero che dalla piana di Santa Serena porta al vecchio rifugio “Casermetta forestale”, si erano spinti fino al punto di vedere le luci della città di Maenza (LT). Proprio questo particolare riferito telefonicamente ai soccorritori forestali ha permesso il loro tempestivo ritrovamento.
Soccorsi da personale medico sono stati trovati in buone condizioni di salute.
Si è conclusa con un lieto fine anche l’operazione di ricerca e soccorso dell’escursionista scomparso sulle montagne della provincia di Frosinone.
Nel pomeriggio di ieri, 2 gennaio 2014, all’imbrunire, è giunta la comunicazione della sparizione di una persona nel Comune di Campoli Appennino (FR), precisamente nella zona montana piuttosto impervia di Punta Mazza.
Immediatamente attivate le ricerche da parte dei forestali unitamente al Soccorso Alpino e Polizia Muncipale dell’Unione di Comuni del Lacerno e del Fibreno in collaborazione con i Carabinieri. Solo stanotte si è appreso che l’escursionista si era ricoverato presso un “capanno- rifugio” in comune di Pescosolido. Il giovane, P. R., è apparso in condizioni di salute generale soddisfacente.

faccedivita.it
© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07