La Lucarelli Sora perde il big match con la Lazio

13 gennaio 2014 0 Di redazionecassino1

 

Va alla Lazio Pall. Riano il big match della tredicesima giornata di Serie C Regionale Gir. A, contro la Expert Lucarelli NB Sora 2000. A Riano i padroni di casa si impongono 71-62 sul quintetto di Maurizio Polidori, decretando la prima sconfitta della squadra volsca, agganciandoli in vetta alla classifica.

La Expert Lucarelli NB Sora 2000 prova a giocare la sua pallacanestro sul campo rianese dove una padrona di casa agguerrita l’aspetta per la  partita della stagione. Si è arrivati a  questo incontro con non pochi problemi fisici per entrambe le formazioni, con molti giocatori non al meglio delle condizione. In casa Lazio Simeone e Tavelli, sul fronte opposto problemi ad un ginocchio per Delle Cave ed alla schiena per Rambaldi, allenatosi solo un giorno, mentre Iannarilli rimane seduto in panchina per un problema legato al riconoscimento con gli arbitri. Perciò anche per Polidori non mancano le incognite. Nel primo quarto la Lazio difende molto bene e Sora fatica trovare le vie del canestro. Un break biancoceleste porta i padroni di casa  sul 6 – 0 nei primi minuti di gara, i soli Papadakis e Rambaldi riescono a  ricucire  lo svantaggio arrivando su 7 – 6. Tutto ciò non  impaurisce  i locali, che  con Esposito e Mai caricarsi di responsabilità e portare  i compagni a volare sul +8 (15-7). Sora dormiente  non può far altro che  affidarsi a Papadakis, unico punto di riferimento offensivo. Il primo quarto si chiude sul 22-17.

Nella seconda frazione le squadre mantengono inalterati gli equilibri, con un leggero risveglio dei volsci, che migliorano sensibilmente la propria fluidità offensiva. Non a caso arriva un parziale di 0-6 per gli uomini di Polidori, che mettono la testa avanti (22-23) grazie alle giocate sull’asse Delle Cave (2 assist) – Papadakis (4 punti in fila). e si va al riposo lungo sul 31-22. Nel terzo quarto complice qualche amnesia difensiva sorana, la  Lazio rientra in partita grazie ai canestri di Malamov e Mai, con i sorani che riescono a prendere una boccata  di ossigeno con la tripla  di Rambaldi, chiudedo la frazione col 51-45. L’ultimo, decisivo, quarto lo inaugura Delle Cave con una  bomba, portando i biancocelesti ciociari sul -3 (51-48). I padroni di casa non demordono con  l’intensità  di gioco  e  con Guidi e Mai mantengono le distanze dai sorani. Sorani che con il solito Papadakis  si riportano  ad un punto dei padroni di casa. E a quel punto che, il coach  di casa Coppola, richiama in campo Esposito, ritornando col quintetto iniziale per gli ultimi 5′ minuti di gara. Rotazione che si rivela assolutamente vincente, come dimostrato da un 6-0 di parziale pesantissimo arrivato sulle giocate di Esposito e Porcaro (61-54). Diverso il discorso per il Sora che non  riesce a mantenere il ritmo e la concentrazione avuta fino all’inizio del quarto tempo. I padroni di casa  allungano il vantaggio a +11 e Polidori è costretto a l’ennesimo  time-out. Al rientro in campo si  vede una sterile reazione dei biancocelesti che  no va oltre  a ridurre il distacco sul -7 (676-60). Ma  è la  Lazio che  chiude  definitivamente  i giochi con  la tripla  di Simeone che piega  la  formazione sorana. “Era nell’aria la nostra prima sconfitta in questo campionato e ne prendo atto-dice coach Polidori – Abbiamo perso contro dei bravi ed esperti giocatori che ci hanno dato una lezione di come si devono giocare questo tipo di partite. Faremo sicuramente tesoro di quanto visto ed accaduto sul campo di Riano. Certamente mi dispiace per la prestazione e per il risultato. In settimana analizzeremo con serenità e decisione i tanti errori fatti dentro e fuori dal campo. Sono abituato a lavare in casa i panni sporchi. Dopo 24 ore la sconfitta è già stata archiviata e già ho rivolto l’attenzione alla prossima sfida con la Fortitudo Anagni. Per quanto mi riguarda mi ha fatto molto più male la mancanza di sportività da parte di dirigenti che conosco da decenni che,la sconfitta, onestamente non si finisce mai d’imparare.”

Compito di coach Polidori far dimenticare ai suoi giocatori in fretta questa brutta prestazione e voltare pagina fin dalla prossima partita che li vedrà impegnati domenica prossima ore 18.00, tra  le mura amiche  nel derby con la Fortitudo Anagni.

Lazio: Cipriani 0, Simeone 10, Tavelli 3, Bertaggia 7, Guidi 2, Porcaro 12, Rosati 2, Malamov 5, Mai 11, Esposito 19; Coach: Coppola

 

EXPERT LUCARELLI N.B. SORA 2000  : Motta, Rambaldi 15, Mariani 6, Polsinelli, Cavallo4, Papadakis 25, Delle Cave 6, Margio 8, Fassiotti 5, Iannarilli 9; Coach: Polidori. Ass. Bifera

 

Arbitri: Bova di Roma e Faro di Tivoli