Basket: La Virtus prosegue la sua marcia, espugnato il campo della Vis Nova 96-54

10 febbraio 2014 0 Di redazionecassino1

La BPC Virtus TSB Cassino continua la sua marcia o meglio riprende la marcia da leader del Campionato Nazionale di DNC , girone E , incontrastata , anche dopo lo stop forzato di domenica scorsa( mancata disputa della gara contro Sassari tra le mura amiche , per la mancata presentazione degli avversari in campo) .
Continua la marcia e lo fa travolgendo la VIS NOVA a domicilio. Una vittoria netta, frutto di una III e IV frazione impressionanti . Il primo dato che balza agli occhi a tal proposito , in fase di analisi statistica del match , sono i parziali di gioco. Il terzo tempo si è chiuso con un parziale di 22 a 9 , mentre l’ultima frazione è stata letteralmente dominata con un eloquente 34 a 13 . A poco servirebbero altri commenti per spiegare quanto visto sul campo della VIS NOVA in occasione della quinta giornata di ritorno del Girone E del campionato DNC 2013 -14 . La squadra di Vettese quando decide di chiudere, di mettere la parola fine sulla partita lo fa con l’istinto del killer, del lupo famelico. E così è stato anche ieri sera. Due frazioni nel corso delle quali la squadra romana che aveva provato ad opporre resistenza nella prima parte del match, è stata letteralmente spazzata via, impietosamente. Non è questione solo di divario tecnico, è la qualità del gioco espresso dalla Virtus che rapisce l’occhio dell’osservatore.
Si spiega così la perfezione assoluta nuovamente raggiunta dalla “banda” Vettese. 6 uomini in doppia cifra. Si perché leggendo il tabellino della gara il secondo dato statistico che lascia a bocca aperta è la perfetta distribuzione delle risorse belliche che il coach cassinate spiega sul campo . Questo dato è il frutto di una corretta distribuzione delle risorse offensive. Questo dato spiega in maniera eloquente i perfetti meccanismi di squadra che si evidenziano con costante regolarità di settimana in settimana.
Dei singoli che dire. Stavolta la palma di MVP , man of the match , è da assegnare al regista della Virtus, Emanuele Fontana. Fontana è stato autore di una gara straordinaria , 25 di valutazione , 13 punti frutto di 50% dalla lunghissima distanza ; 12 , ben dodici rimbalzi difensivi ; 6 assist , 4 recuperi , ed una regia sapiente ed illuminata che ha messo in ritmo le bocche da fuoco rossoblù . Bertoldo , Pignalosa ed Ausiello hanno beneficiato delle sue regolari distribuzioni risultando protagonisti del 96 ( dicasi novantasei ) di valutazione finale di squadra.
Per gli amanti delle valutazioni finali , Vettese è riuscito in un colpo solo e portare anche 5 uomini in doppia cifra di valutazione finale , ha iscritto a referto 8 dei suoi 10 uomini a disposizione , la sua squadra ha letteralmente dominato sotto le plance nel confronto con gli avversari , 52 rimbalzi totali contro i 32 dei padroni di casa .
Partono forte i suoi uomini con le prime due bombe di Pignalosa e Fontana e vantaggio quasi in doppia cifra (2-10), poi però i padroni di casa reagiscono con Moretti e Procaccio, riuscendo anche a mettere la testa avanti con Fillari , ma solo per qualche istante , e lo faranno solo nella prima frazione di gioco 13 a 10. Poi la reazione dei lupi rossoblu che riallungano al primo intervallo (25 a 18) . Altro black-out offensivo di Cassino nella seconda frazione, la truppa di Vettese infatti non va a segno nei primi 5’ così i romani tornano quasi a contatto con Teofili 25-23 , anche se basta la minima distrazione contro la capolista che riallunga prima dell’intervallo lungo grazie a Trionfo e Fontana, con la Vis Nova però che comunque dà l’idea di essere pienamente in partita 40 a 32 .
Nella ripresa però gli ospiti rientrano sul parquet con un piglio diverso, firmano subito un break di 9-0 che mette il sigillo di fabbrica definitivamente sul risultato indirizzando la gara verso il risultato finale . La forbice si divarica sempre di più tra le due squadre . La Virtus TSB Cassino aumenta l’intensità difensiva con Raskovic e Trionfo ed il vantaggio per gli uomini di Vettese sale a 20 lunghezze alla terza sirena , 62 a 41 . La BPC Virtus TSB Cassino non rallenta nella quarta frazione. De Monaco e compagni sono concentratissimi fino al termine, ed il divario addirittura raddoppiato negli ultimi 10’ da Raskovic e Bertoldo, fino alle 42 lunghezze finali di margine, anche con i 3 under rossoblù in campo .
Il DT della Virtus TSB Cassino , Leonardo Manzari , a fine gara era soddisfatto . “Siamo partiti contratti , non abbiamo sbagliato approccio ma non eravamo i soliti. A mio modo di vedere c’era da prendere le misure di un campo da gioco molto particolare , diciamo così, che seppur collocato in una splendida struttura multifunzionale, è senza parquet e con segnature non proprio adeguate ad un campionato nazionale. Si deve poi sottolineare come i miei uomini siano sempre in grado di mantenere il controllo del match. Anche quando non abbiamo realizzato per 5 lunghi minuti nella seconda frazione di gioco non abbiamo subito un parziale tale da impensierirci, ma abbiamo alzato l’intensità difensiva limitando gli avversari . Questo è il frutto di una grande concentrazione da parte della Virtus, è il frutto del grande lavoro che i tecnici stanno svolgendo. D’altra parte poi ragioniamo sempre come macchine diesel , abbiamo bisogno di riscaldare a dovere il motore per ottenere buone performance , prima di imporre i nostri ritmi. Ricorrendo ad un paragone caro agli amanti delle due ruote , paragonerei la Virtus ad un passista scalatore , noi imponiamo il ritmo alla gara non procediamo a scatti ma regolarmente andiamo su. Uno dei nostri tifosi dice , mi raccomando adesso il solito quarto tempo , e noi vogliamo accontentarlo . Fuor di metafora , sono soddisfatto della prestazione di squadra . Portare 6 uomini in doppia cifra, costruire questa macchina da guerra è una bella soddisfazione , entriamo nella fase decisiva del campionato “.
“Sabato prossimo ad Atina” continua Manzari “avremo la Pallacanestro Sora, che ha messo alla frusta la LUISS . Poi andremo a Viterbo nella tana della Fortitudo a rendere visita ad una formazione che ha espugnato domenica scorsa il campo dell’Olimpia Cagliari. Perciò Nessun Dorma , Puccini docet. Guardiamo al futuro gara dopo gara senza calcoli , mantenendo alto il livello di concentrazione. Siamo consapevoli del livello tecnico di tutte le formazioni che andremo ad affrontare da qui alla fine del campionato e delle insidie che si possono nascondere in ogni match da disputare. Cercheremo di lavorare bene senza distrazioni, sappiamo quello che vogliamo ottenere e lo perseguiremo con caparbietà” .
Come detto dal DT rossoblù ora la mente , i muscoli e la concentrazione dei cassinati sono orientati sul prossimo match. Sabato 15 febbraio ore 18.00 ad Atina , arriva la Pallacanestro Sora, “Ça va sans dire”.
Vis Nova – Virtus TSB Cassino 54 – 96
VIS NOVA: Procaccio 7, Marini 9, Moretti 5, Antognozzi, Fillari 6, Massari 7, De Santis 2, Teofili 9, Hunt 1, Santilli 8. All. D’Annibale
BPC VIRTUS TSB CASSINO: Trionfo 11, Bertoldo 17, Scarpelli, Roffi Isabelli 2, Fontana 13, De Monaco 3, Raskovic 16, Ausiello 12, Speranza 3, Pignalosa 22. All. Vettese
PARZIALI: 18-25, (14-15) 32-40, (9-22) 41-62 , 13 -34
MVP : FONTANA