pubblicato il17 febbraio 2014 alle 21:53

Pilotavano appalti sui rifiuti, 100mila euro sequestrati a coniugi, consigliere e dipendente comunale di Ferentino

Un sequestro preventivo da oltre 10mila euro è stato effettuato, questa mattina dai carabinieri della Compagnia di Anagni, ad una coppia di Ferentino di cui lui, M. A. 58enne, consigliere comunale, e la moglie S. C. 50 anni, impiegata presso la stessa amministrazione comunale. Le indagini svolte nel corso dell’operazione denominata “Slakers”, dalla guardia di Finanza di Monza, accertarono reati commessi dai due, i quali sono stati indagati per corruzione, concussione e abuso di potere. Secondo gli investigatori i due, dietro un compenso iniziale di 70mila euro, avevano guidato la gara di appalto per lo smaltimento dei rifiuti, riuscendo a favorire una azienda Lombarda. Non solo, allo scadere della gara, erano riusciti a fare ostruzionismo costringendo l’amministrazione comunale a rimandare la nuova gara assegnando in via provvisoria per un altro anno, al costo di 1,5 milioni di euro, il servizio alla stessa azienda. Favori che, aggiunti ad altri, avevano fruttato loro altre 40mila euro. Oggi buona parte di quei soldi sono stati posti sotto sequestro.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07