Basket: L’uragano Virtus Cassino travolge Aprilia, 98 – 67, Ausiello fantastico

24 marzo 2014 0 Di redazionecassino1

“Non sarà per niente facile. D’ora in poi mancano quattro partite alla fine della regular season e saranno quattro finali per noi. A cominciare da domenica prossima e dall’incontro contro la Virtus Aprilia”. Ovviamente coach Vettese era stato buon profeta. Nessuno può rilassarsi in questo scorcio di stagione in DNC e soprattutto in questa edizione della DNC di basket , 2013-14 . Nessuno sfugge a questa legge, tantomeno la capolista. Quest’ultima, infatti, è lì in vetta alla classifica, proprio perché per tutto il campionato ha sciorinato quel basket che si è visto nella terza e nella quarta frazione di gioco al Soriano di Atina stasera . Un basket fatto di intensità difensiva e di un attacco esplosivo dove a turno tutti i protagonisti di questa splendida stagione, si esaltano, per regalare agli appassionati rossoblù ancora una serata da ricordare. E stavolta il merito e la palma di MVP deve per forza di cose andare a Giovanni Ausiello. L’ala cassinate è stata una furia, impossibile da arginare che ha alimentato la marea virtussina . Una marea che ha letteralmente sommerso, alla fine, i virtussini apriliensi. Questi ultimi però, erano giunti al Palasport di Atina non per recitare la parte della vittima sacrificale sull’altare di un Cassino rullo compressore , ma ben disposti a vendere cara la pelle e soprattutto a far vedere di che cosa sono capaci, questa banda di talentuosi ragazzi guidati con sapienza da coach Sardo.
E così, per ben 20 minuti, gli ospiti hanno tenuto in scacco la squadra di Vettese. Un approccio difensivo intenso da parte degli uomini stasera in maglia rossa, infatti è da considerarsi come la chiave di lettura della prima parte della gara. Presto detto . Avevamo avuto modo di sottolineare nel preview come , l’allenatore dei pontini ,Sardo, aveva già preparato una serie di difese tali da poter mettere in difficoltà Pignalosa e compagni. Proprio come fece all’andata. Ed avevamo pronosticato ( pronostico centrato, ndr ) come ci sarebbe stato, sul parquet atinate un repertorio di situazioni tattiche atte a ridurre la pericolosità offensiva degli uomini di Vettese. Questi ultimi infatti , ricordiamolo occupano il primo posto in classifica con 42 punti frutto di 21 vittorie e di una sola sconfitta, e gli uomini della città martire rappresentano il team con la migliore difesa ed il miglior attacco del campionato .
Ebbene pronti via, Sardo piazza una serie di difese a zona adattate a seconda di varie situazioni tattiche. Nessuna sorpresa dunque. E questo tipo di accorgimenti difensivi erano tutti ben eseguiti dagli interpreti. E così dopo un avvio al fulmicotone degli uomini di Vettese , 13 a 5 al 3’, pian piano, guidati da Gentili (MVP apriliense) e Coppa, gli ospiti risalgono la china e piazzano un 9 a 0 operando il primo sorpasso a 4 minuti dal termine della prima frazione, costringendo Vettese a chiamare time out per ragionare sopra ad un avvio contratto da parte dei padroni di casa.
Ma la musica non cambia e l’equilibrio non si spezza che al termine della frazione , nell’ultimo minuto infatti Raskovic piazza 4 punti mettendosi in proprio, che permettono un mini allungo ai cassinati , 27 a 22 . Ma la pratica è dura da espletare per Fontana e compagni. Nella ripresa , seconda frazione di gioco, gli uomini di coach Sardo sono attaccati al treno rossoblù e non lo mollano di un centimetro, anzi a 25 secondi dal termine della frazione completano il sorpasso grazie a due liberi di Pitton , 41-42. Una bella compagine quella di Aprilia , ben guidata e ben orchestrata in campo. Ci vuole allora un grandissimo Ausiello , splendido protagonista stasera sul parquet del Soriano, per rimettere a posto le cose per la Virtus Cassino. Tripla sulla sirena , 44 a 42 , con le squadre che prendono la via dello spogliatoio con la convinzione generale che Aprilia abbia messo in scacco la capolista.
Ausiello e compagni però escono dal tunnel con ben altra convinzione e ben altra determinazione .
Gli uomini di Vettese infatti da subito alzano il ritmo e trascinati, ripetiamo, da uno splendido Ausiello, piazzano un parziale da incubo per gli ospiti. 23 a 10 in dieci minuti giocati ventre a terra ed al termine della terza frazione il risultato è decisamente in cassaforte , 67 a 52 , con il torrese rossoblù autore di uno straordinario show , 37 punti in 29 minuti giocati ,62.5% da due punti, 56.3 % da tre punti ,4 rimbalzi e ben 5 assist , che gli valgono 36 di valutazione finale . Un incubo per i pontini. Ma Ausiello non è il solo protagonista . Egli è ben coadiuvato da Trionfo in fase difensiva ( 19 rimbalzi) e da uno splendido Raskovic in fase offensiva ( 17 punti nel suo score personale al termine dei 40 minuti) .
L’ultima frazione serve a confermare l’impressione generale, gli uomini di Vettese sanno operare uno scatto mentale tale da permettere loro di assicurarsi il match con grande scioltezza al cospetto di una grande prova degli uomini di Sardo . Il segmento di gara infatti si chiude con un eloquente 31 a 15 per Pignalosa e soci ed il risultato finale arride ancora una volta ai cassinati, stavolta con un eloquente + 31 , 98 a 67 ed a chiudere le ostilità ci pensa ancora lui , Giovanni Ausiello che piazza una bomba dall’angolo.
Era importante rispondere a chi attendeva questo risultato con grande curiosità e malcelate speranze. La BPC Virtus TSB Cassino è ben salda in vetta e non intende mollarla per alcun motivo. E’ uno spettacolo ammirare la compagine del duo Vettese – Mastrangelo quando decide di fare la voce grossa. Certo è molto complicato mantenere sempre alta la concentrazione e soprattutto conservare ben salda l’idea di approcciare la gara nel modo giusto. “Ci stiamo lavorando “ sentenzia a fine gara Vettese, “vogliamo arrivare al termine della regular season ben rodati e pronti ad ogni evenienza. Ringrazio i ragazzi per la loro capacità di adattarsi a tutte le situazioni , stasera non era facile e loro hanno recepito il mio messaggio con grande facilità. Il loro modo di plasmarsi a tutte le situazioni mi rende orgoglioso del lavoro che stiamo facendo”.
Ora la Virtus TSB Cassino andrà a far visita alla compagine sarda di Calasetta. Una trasferta per niente facile anche perché i sardi hanno espugnato il campo della Tiber Roma e sono a soli due punti dal traguardo play off. Per cui si preannuncia una gara complicata dalla voglia dei sardi di raggiungere questo prestigioso traguardo. Appuntamento domenica 30 p.v. a Calasetta alle ore 16.00 .

BPC Virtus TSB Cassino – Aprilia 98 -67
BPC Virtus TSB CASSINO: Trionfo 12, Bertoldo 12, Scarpelli 2, Valentino 2, Fontana 7, De Monaco, Raskovic 17, Ausiello 37, Speranza, Pignalosa 9. All. Vettese, Ass. Mastrangelo
APRILIA: Ancona, Puleo 4, Michieletto 9, Coppa 19, Rosichini, Gabanella, Bruni ne, Gentili 20, Pitton 7, Milani 8. All. Sardo
PARZIALI: 27-22, 44-42 (17-20) , 67-52 (23-10 ) , (31-15)
Arbitri : Marino di Avellino e Sabatino di Salerno
MVP : Ausiello
La chiave della gara : il solito terzo tempo monstre della Virtus Cassino.