Ex aequo al concorso pubblico per riqualificare il centro di Atina

5 marzo 2014 0 Di admin

Con la delibera di giunta comunale n.126 del 28 ottobre ad oggetto: “La riqualificazione di Corso Munazio Planco” l’amministrazione presieduta dall’ing. Mancini aveva lanciato un insolita ed innovativa proposta ad ingegneri ed architetti del territorio: avanzare, attraverso una specifico concorso, proposte tese alla valorizzazione e riqualificazione di una delle vie principali della città di Atina, C.so Munazio Planco appunto. La procedura concorsuale si è svolta in due distinti momenti: una prima fase in cui, in seduta riservata, la commissione composta dai dipendenti comunali, Felice Evangelista, Bruno Rossi e Vincenzo Orlandi, hanno valutato i progetti presentati e la loro effettiva applicabilità. Lo scorso venerdì poi, in seduta pubblica, la stessa commissione ha proceduto all’apertura delle buste con i nomi dei professionisti che hanno partecipato, collegando così il progetto all’ ideatore e dichiarando il vincitore del concorso. “Non è stato affatto semplice assegnare i punteggi e scegliere un vincitore motivo per cui alla fine si è optato per un ex aequo fra due progetti, – questa la dichiarazione dei componenti della commissione al termine dei lavori – i numerosi elaborati presentati non solo erano tutti molto validi ma la maggior parte di essi hanno fornito soluzioni importanti alle problematiche tipiche della zona come ad esempio la regolamentazione della rete viaria, il decoro urbano e molto altro. Con un pari merito si sono classificati i lavori presentati dall’ ing. Paolo Di Paolo e dall’arch. Peppino Risi che con i loro elaborati hanno tentato di risolvere l’annosa difficoltà di circolazione e parcheggio della via più trafficata della parte bassa della città. Entrambe i professionisti hanno infatti ipotizzato la realizzazione del senso unico su C.so Munazio Planco, suggerendo uno specifico piano viario della zona. È stato un lavoro molto stimolante.” – conclude la commissione – “Davvero un grande successo – così commenta il sindaco Mancini – oltre le più rosee aspettative. I progetti presentati sono infatti stati ben 17, ognuno con una propria peculiarità, tutti degni di apprezzamento, segnale questo che la cittadinanza ha ben recepito l’idea che era alla base dell’iniziativa: coinvolgere la stessa nelle scelte dell’amministrazione. Adesso che si è conclusa la procedura concorsuale, proprio come era stato annunciato in precedenza, si è anche provveduto a rimuovere la rotatoria che provvisoriamente era stata impiantata proprio sul Corso. La fase di sperimentazione della stessa si è conclusa e nonostante le polemiche della prima ora è stata occasione utile per capire se e come doveva essere progettata, adesso si penserà ad una nuova e più funzionale istallazione della rotatoria anche attraverso il contributo di idee apportato dal concorso. I miei ringraziamenti vanno a tutti i professionisti che hanno aderito all’iniziativa dimostrando così interesse ed attenzione alle problematiche di Atina, mi congratulo infine con i professionisti vincitori del concorso che con il loro lavoro e le loro competenze hanno contribuito a dare inizio alla risoluzione dell’antica questione della rete viaria di C.so Munazio Planco. ”