Una class action di 105 firmatari contro la centrale turbogas della cartiera Burgo di Sora

11 marzo 2014 0 Di admin

Una class action per costringere la cartiera Burgo di Sora a installare sul camino della propria centrale a turbogas appositi filtri capaci di ridurre il fattore inquinante nel sorano. A firmare l’azione comune sono stati in 105, tutti residenti nella zona della cartiera, assistiti dall’avvocato Massimiliano Contucci. “La cartiera – dichiara il legale – ha installato nel 2009 una centrale turbogas e da allora è stato verificato dai dati raccolti dell’Arpa Lazio che è aumentata la concentrazione di pm2.5 ed altri fattori inquinanti in tutta la zona. Concentrazione che diminuisce sensibilmente, per cassa integrazione o manutenzione, la centrale è costretta allo stop. Questo ci permette di dire che l’inquinamento atmosferico in una larga area del sorano dipende da quell’impianto”. Ecco perché è stato depositato in tribunale a Cassino un ricorso d’urgenza di 50 pagine per la tutela ambientale con il quale si chiede che l’impianto utilizzi speciali filtri antiparticolato ma che non esclude anche una successiva azione risarcitoria.