“Amori Criminali”, l’attrice Serena Iansiti al convegno organizzato dal comune di Aquino

4 aprile 2014 0 Di admin

Donne vessate, maltrattate, vittime degli uomini che avevano scelto come compagni: la violenza troppo spesso si consuma tra le mura domestiche, ma una via d’uscita è possibile. Abusi che spesso sconfinano anche in omicidi, o meglio, in femminicidi: un termine diventato tristemente comune e il cui simbolo è rappresentato da un paio di scarpe rosse. Di questo di parlerà nel convegno “Amori criminali”, organizzato dall’assessore comunale Federica Di Sotto: si terrà domenica 6 aprile alle 17 presso la sala consiliare del municipio di Aquino. Ospite d’onore l’attrice Serena Iansiti, volto di Cento Vetrine, Squadra Antimafia e I segreti di Borgo Larice.
Il fenomeno della violenza sulle donne verrà affrontato da tanti punti di vista diversi, anche a cominciare dalla scrittura. La dottoressa Luciana Crucitti, grafologa e criminologa, spiegherà infatti come anche nella grafia si nascondano elementi utili per capire l’uomo che si ha di fronte.
aquino_AMORI_CRIMINALI[1]Uscire da un rapporto malato e fatto di violenza è possibile e la Polizia di Stato è vicina alle donne vittime di questi abusi: la psicologa della Questura di Frosinone, la dottoressa Cristina Pagliarosi, spiegherà come mettersi al sicuro e qual è l’aiuto che la polizia può fornire. Ma le donne possono proteggersi anche da sole: gli atleti della Ludi palestra mostreranno delle tecniche di autodifesa. Ci saranno poi gli interventi della Presidente di Donna Impresa, Cristina Scappaticci e della professoressa Alessandra Zanon, docente dell’Uniclam. A conclusione del convegno prenderà la parola Serena Iansiti, che da tempo è impegnata per combattere la violenza sulle donne.
“Vogliamo che le donne vittime di abusi abbiano il coraggio di denunciare le violenze subite e vogliamo mostrare loro la via che si può percorrere per uscire da quel tunnel fatto di maltrattamenti e dolore”, queste le parole dell’assessore Di Sotto che aggiunge “sensibilizzare tutti su questa tematica è il primo passo da compiere”.