Il terminal degli autobus di Cassino, associazione InchiesteInMovimento: “Opera che non funzionerà mai”

28 aprile 2014 1 Di admin

“Il terminal degli autobus di via Casilina Sud non entrerà mai in funzione”, cade come una sentenza l’affermazione fatta da Giuseppe Campioni, presidente dell’associazione culturale di Cassino “InchiesteIn Movimento” che da tempo ha a cuore l’opera compensativa, realizzata da un costruttore, che da anni è in totale stato di abbandono. Di mira è stato preso l’assessore al Commercio Mario Costa che, invece, continua a dirsi fiducioso di una possibile entrata in funzione del deposito. “Ci siamo recati al deposito COTRAL di Villa santa Lucia, per verificare se quanto annunciato da Mario Costa fosse vero. Giunti al deposito abbiamo parlato con il dirigente dello stesso, il quale ha ribadito nuovamente tutto ciò che noi diciamo da più di un mese a questa parte. Il dirigente alla domanda posta da noi, quando apre e soprattutto se apre il terminal ha cosi risposto: “Due anni fa fu già detto al Comune di Cassino che il terminal era inagibile ed irrecuperabile, visto che dovrebbe essere un terminal interregionale tale da poter ospitare almeno 20 autobus negli interscambi giornalieri, dato che il parco autobus della Cotral nel deposito di Villa S. Lucia è di oltre 60 automezzi. Questo terminal di via Casilina Sud non ha questa capacità, e soprattutto non è conforme agli standard per essere tale. Le pensiline non sono a norma visto che sono state costruite male, raggiungibili solo a marcia indietro, cosa che noi non possiamo fare per norma di legge. Il terminal non aprirà mai, e il Comune di Cassino non ha mai più interpellato la nostra azienda sulla questione. Conclude dicendo il dirigente, anche perchè se doveva essere aperto il CDA COTRAL lo avrebbe annunciato sul sito web della società e pubblicamente”.