Domani in biblioteca a Cassino “La meraviglia di Ildegarda di Bingen”

29 maggio 2014 0 Di admin

“Il prossimo appuntamento dell’ormai consolidato ciclo sul medioevo è dedicato alla figura di Santa Ildegarda di Bingen.” A renderlo noto l’assessore alla cultura del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che ha annunciato la conferenza dal titolo “La meraviglia di Ildegarda di Bingen” che si terrà domani sera, venerdì 30 maggio, a partire dalle ore 21 presso la biblioteca comunale Pietro Malatesta. “Mentre i baroni tedeschi – ha continuato Grossi – nell’estate del 1099 finalmente riconquistavano Gerusalemme, una bambina di appena un anno nata nell’Assia renana stupiva i suoi concittadini per la precocità e l’intelligenza: era Ildegarda di Bingen. Decima figlia di un nobile, trascorse tutta la sua vita come monaca benedettina. Visse nel tempo delle lotte per le investiture tra Papato e Impero mettendo al servizio del papa di Roma la sua fedeltà, la sua dottrina, la sua forza. Da illetterata divenne teologa, filosofa, biologa, erborista, farmacologa, guaritrice spirituale, fondatrice di una comunità religiosa, musicista, linguista, poetessa, scrittrice di salmi. Per oltre trent’anni mantenne il silenzio nel suo convento tedesco, poi si dedicò alla predicazione in pubblico, alla dettatura e diffusione di libri di teologia, di fisica e medicina tanto da diventare confidente e protetta di San Bernardo di Chiaravalle, Luce della Cristianità e Fondatore dei Templari, con il quale ebbe una fitta e duratura corrispondenza. Quale fu il segreto di questo personaggio eccezionale e straordinariamente moderno? Come poté questa minuta e fragile donna diventare scienziata ed artista, teologa e poetessa, voce che ammonisce e consola i potenti? Nessun segreto, dirà sempre lei stessa, e un unico segreto al tempo stesso: il suo personale rapporto con il Principio di Tutto che la accompagna fin da bambina; e le visioni della Luce Divina che trasmettono le leggi del Cosmo e del suo divenire. Un’altra interessantissima conferenza nel corso della quale la dottoressa Cristiana Sclano, psicologa e studiosa di mistica e simbolismo, ci illustrerà la figura di una donna che fu capace di raggiungere traguardi inaspettati per quel tempo.”