Il basket Cassino Longo-Pagano ammesso alla serie D, soddisfazione per la squadra fatta da “cassinati” veri

30 luglio 2014 0 Di admin

La notizia è ufficiale: la squadra del basket Cassino Longo-Pagano che nello scorso campionato ha giocato in promozione, è stata ammessa alla serie D e la soddisfazione dei dirigenti è grande.
Per il percorso fatto dalla squadra, ma soprattutto perché si tratta di tutti giovani di Cassino che sono cresciuti con e dentro la società sportiva.
L’allenatore Gianluca De Rosa ha avuto in squadra: il capitano Davide Mangiante, Edoardo Iannetta, Luca Della Ratta, Simone Pistore, Riccardo Barrella, Francesco Maria Ferrara, Daniele Schiavi, Davide Belardo, Andrea Attolini, Carlo Di Norcia, Giuseppe La Norcia, Matteo Zapparato, Francesco Martano, Lorenzo Cicolecchia, Mario Quinterno, Freddy Onomo De Feo, Giacomino Caucci, Luca Raia, Daniele Di Tommaso, Michele Venezia, Enea Iafano, Alessio Cataldo. A disposizione anche: Piermichele Candelaresi, Giorgio Di Mambro, Matteo Roselli, Andrea Lepore, Marco Bosso, Raffaele Russo, Matteo D’Amore, Marco Esposito.
“E’ questo lo scopo di questa squadra e di questa società sportiva – precisa Dino Pagano che insieme a Sergio Longo porta avanti questo progetto con passione da anni – continuare a coltivare i talenti della città e, seppure il campionato in cui si gioca certamente è importante, lo stesso impegno lo mettiamo nelle squadre che giocano in campionati minori, perché il nostro intento è infondere nei ragazzi l’amore per lo sport sano, quello che porta le famiglie a godersi qualche ora in compagnia nel palazzetto e che unisce, non quello che spinge a litigare”.
basket longo pubblico
Lo scorso anno nella squadra, oltre ai ragazzi della città, c’erano anche due universitari per permettere anche a giovani che vivono diversi anni in città per studio, o che magari arrivano dai paesi vicini, di sentirsi parte di una grande famiglia.
E sempre lo scorso anno hanno esordito nella squadra anche due giovani di sedici anni, proprio perché la società ha a disposizione un “vivaio” di giovani sportivi, alimentato ogni anno dai tanti ragazzi che scelgono di giocare a basket e di entrare in questa famiglia.
A tal proposito è bene precisare che i primi di settembre si terrà un raduno per iniziare la programmazione e completare la rosa di giocatori, quelli che affronteranno un campionato più importante e che si ritroveranno a giocare contro numerose squadre romane.
Lo scorso anno la società ha scelto di rinunciare alla DNc ed è sempre Dino Pagano a spiegarne i motivi.
“Dopo sei anni di partecipazione a campionati di serie C regionale e nazionale, – precisa ancora Dino Pagano – raggiungendo ogni anno i play off, abbiamo valutato che proseguire ad impegnare importanti risorse finanziare avrebbe distolto l’attenzione sul nostro obiettivo principale, quello di praticare lo sport con principi sani e socialmente utili, impegnando tanti giovani, ed in particolare mantenere i conti della società in ordine, stante la persistente crisi economica che ha colpito in modo molto pesantemente il sistema Italia”.
E un bilancio della stagione appena conclusa?
“Quest’anno abbiamo avuto 80 bambini al mini basket, 50 ragazzi nel settore giovanile, 15 ragazzi dai 18 a 23 anni cassinati, formatisi nel ns vivaio, ed universitari in prima squadra. Abbiamo disputato 9 campionati senior, giovanili e mini basket, con 112 partite giocate di cui 66 vinte.
Negli ultimi 6 anni pur impegnati con la serie C, abbiamo lavorato molto sul settore giovanile ed oggi ne raccogliamo i frutti; ogni anno 10-15 ragazzi passano dal mini basket alle giovanili del basket Longo e Pagano e con entusiasmo degli atleti e dei loro genitori per proseguire un percorso sportivo agonistico di qualità che li accompagna nel periodo adolescenziale, vivendo delle forti emozioni, maturando in fretta; il nostro obiettivo è di accompagnare le famiglie contribuendo ad una crescita corretta. La soddisfazione per noi è stato vedere alcuni ragazzi del ‘98 esordire in prima squadra e ben figurare”.
Ma in questo periodo di grande crisi anche riuscire a portare avanti progetti sportivi di questa portata è difficile. I dirigenti del Basket Cassino, però, non si abbattono ed anzi stanno mettendo in campo numerosi progetti ed idee per affrontare la prossima stagione.
“Il nuovo hanno sportivo si apre con ottime prospettive. Primo obiettivo è quello di allargare la base di dirigenti, basilare per un progetto che vede tante persone volontarie impegnate economicamente che dedicano tempo per il solo piacere di farlo. Abbiamo incontrato i nostri tecnici, dando loro garanzie per proseguire insieme a noi nella crescita del movimento cestistico cassinate. Abbiamo incontrato i genitori dei ragazzi rassicurandoli sul nostro fattivo impegno a proseguire nel progetto. Nelle prossime settimane incontreremo i ragazzi senior per illustrare le nostre idee che però vogliamo concordare e condividere con loro.
Poi un attenzione particolare alla finanza; in questi anni, anzi decenni (oltre 35 anni), la nostra priorità è stata sempre di spendere quello che si aveva in cassa e quando a fine stagione ci sono stati dei disavanzi, ci siamo impegnati personalmente a coprire le spese e chiudere ogni anno in pareggio operativo; questo comportamento virtuoso ci ha consentito di essere riconosciuti a livello nazionale come una società seria e solida. Anche per il prossimo campionato siamo certi di poter garantire la copertura delle spese, grazie al nostro sostegno diretto ed al fattivo contributi di aziende sponsor, che mi sento di ringraziare personalmente perché sono prima amici; in questi anni mai ci hanno fatto mancare il loro fattivo sostegno, in particolare nell’ultimo anno, difficile per tutti. E chiudo salutando la grande famiglia del Basket Longo & Pagano Cassino, ringraziando gli sponsor, i dirigenti, i tecnici, i ragazzi e le loro famiglie. Insieme siamo una grande forza che conta circa 1000 persone! Un piccolo grande esercito sportivo della pace!”.