Le Frecce tricolore per la Giornata della Pace e della Solidarietà

16 ottobre 2014 0 Di admin

Oltre duemila persone attese, nove enti coinvolti e 71 anni di storia e di testimonianze. Questi i numeri della manifestazione che si terrà sabato 18 ottobre a Cassino realizzata dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra.
Una giornata straordinaria di levatura nazionale che costituirà la conclusione ideale delle celebrazioni per il 70esimo anniversario della distruzione della città martire e dell’abbazia di Montecassino.
Tanti gli eventi che si susseguiranno nella Giornata della Pace e della Solidarietà curata in ogni dettaglio dal presidente nazionale dell’ANVCG Giuseppe Castronovo, insieme al presidente regionale Antonio Bisegna e al presidente provinciale di Frosinone Giovanni Vizzaccaro e di concerto con il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone il tutto coordinato dal consigliere comunale Antoine Tortolano.
Il programma della manifestazione prevede l’apertura dei lavori alle ore 9 presso il teatro Manzoni con un momento di grande suggestione: la proiezione del documentario “La battaglia di Montecassino, memorie di un martirio”.
Al termine prenderà la parola il presidente nazionale dell’associazione Giuseppe Castronovo che ha sempre voluto evidenziare l’importanza del coinvolgimento dei ragazzi e degli studenti perché l’ANVCG offre alle nuove generazioni la storia delle vittime civili di guerra come “donazione di vita”. Diverse le autorità che hanno garantito la propria presenza alla manifestazione e che prenderanno la parola per un breve saluto. Sarà presente anche una delegazione polacca costituita dal consigliere regionale Pawel Bartnik, dalla direttrice dell’istituto Montecassino di Stetino Bozena Los-Nowak, dalla direttrice della scuola Montecassino Ewa Bartnik e dal vice-campione mondiale Maminski.
Lo spirito della giornata non sarà soltanto commemorativo e rivolto al passato. In questo senso è stato organizzato il convegno durante il quale saranno esposti interventi e testimonianze sulle battaglie di Montecassino sui mancati risarcimenti alle vittime delle violenze di guerra nel Frusinate e sugli ordigni bellici ancora inesplosi.
Spazio ai più giovani con la premiazione del concorso di idee nelle scuole.
Dopo le conclusioni, ci sarà un momento solenne in piazza Marconi presso il Parco Vittime Civili di Guerra e per finire tutti con il naso all’insù per assistere al passaggio delle Frecce Tricolore della prima squadra aerea del Nucleo Protezione Civile di Sabaudia con a capo il colonnello Cestre.