Basket: Sora 2000 dopo tre supplementari cede a Marino

9 dicembre 2014 0 Di redazionecassino1

La Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 dopo 3 supplementari cede a Marino
Turno di campionato ancora amaro per la Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 che, nella dodicesima giornata di stagione contro la Pallacanestro Marino, rimedia una sconfitta dopo essere stata in vantaggio fino al terzo quarto. Ma poi, come era accaduto nell’esordio casalingo con la Virtus Aprilia, i biancocelesti hanno lasciato campo agli avversari, che ne hanno approfittando per ricucire il distacco, prima, e poi per andare a conquistare la vittoria nell’ultimo dei tre tempi supplementari. La NB Sora 2000 era partita subito bene, con i canestri di Serra, ben coadiuvato da Mariani, e gli ospiti con qualche difficoltà ad andare a canestro. E il Sora affonda portandosi sul + 20 il Marino, dopo il timeout chiamato da coach Marotta, riesce a mettere una prima volta la testa davanti, con la tripla di Moscianese. Sono ancora i tiri dalla lunga distanza di uno strepitoso Johnson (11punti) a spezzare gli equilibri, con il Sora che sbaglia qualche conclusione per allungare la distanza, con gli ospiti bravi a riportarsi avanti fino al 24-13 con cui si chiude il primo quarto.
Nei secondi dieci minuti c’è la spinta dei padroni di casa, che riescono ad incrementare il loro vantaggio, grazie ad una buona prova di Mariani e Myers. Ma i castellani non stanno a guardare e hanno la pazienza di ricucire il lungo distacco e rifarsi sotto fino 43-30 che chiude la prima metà di gara.
Nel terzo quarto ancora una volta Sora in avanti e Marino costretta ad inseguire. Cara, con due bei canestri consecutivi, sembra poter lanciare i suoi verso una rimonta al quale si aggiungono Ciarelli e Lucidi. Gli ospiti a partita ormai completamente riaperta si portano sul – 4 (56-52) al 15’. Seppure con qualche affanno Sora tiene comunque la testa della gara, con la tripla di Myers che vale il 58-52
La quarta frazione di gioco si rivela subito difficile per la squadra di coach Polidori, che raggiunge il bonus di falli e permette ai castellani di andare spesso in lunetta. La squadra di coach Marotta mette a segno l’operazione sorpasso con due tiri liberi di Moscianese (65-66). Ultimi minuti al cardiopalma con un batti e ribatti e Sora che sembra chiudere la contesa grazie alle triple di Serra e Fiorini. Ma, gli ospiti con Ciarelli, che realizza due triple consecutive porta Marino al pareggio (74-74). La palla passa al Sora, che a 2’’ dalla fine piazza una tripla con Myers sotto gli occhi del papà Carlton. Gara conclusa? Neanche per sogno, Marotta chiede il time-out e spera in un miracolo, che arriva dalle mani di Spizzichini S. che riceve palla e conclude insaccando il canestro che vale il supplementare 77-77. Comincia il supplementare con le squadre affaticate e poco lucide visto quanto speso fino a quel momento. Marino si porta in vantaggio con Moscianese e Spizzichini (79-81). Gli uomini di Polidori non stanno a guardare e reagiscono con carattere ribaltando il risultato con un super Mariani e Serra e si portano a 30’’ dalla fine sul 86 a 82. A questo punto succede veramente di tutto, perché dopo il canestro di Cara (86-84) Marino sbaglia addirittura 4 liberi, mentre Sora non riesce neanche ad arrivare al tiro. Un’ingenuità di Fiorini però porta al match al secondo supplementare, con l’ex Alatri che a tempo scaduto commette fallo su un Moscianese glaciale dalla lunetta dopo il doppio errore di qualche secondo prima (86-86).

Emozioni e capovolgimenti di fronti per questa maratona, con il secondo supplementare aperto dal 5-0 di parziale propiziato da Serra e Johnson, a segno con la tripla del 91-86. Marino però risponde con Vitale, altra partita ampiamente sopra la sufficienza, e con Ciaralli, mentre é di Moscianese il gioco da 3 punti del sorpasso (93-94). Tensione ormai altissima su ogni possesso, con un grande Lucidi che spinge nuovamente in vantaggio Marino, sul +2 (97-99) ad una manciata di secondi dalla fine. In questo caso però é Serra a piazzare il canestro della parità, mandando il match addirittura al terzo supplementare (99-99). Nel terzo overtime il Sora, oramai esausto, lascia ad un Marino molto più lucido il timone della gara, complice anche le rotazioni più lunghe a disposizione di Marotta. Gli ospiti gestiscono il vantaggio fino alla fine con Lucidi e Spizzichini S. fino alla scoccare dell’ultimo e sospirato secondo. Quindi il Sora incassa la seconda sconfitta consecutiva, con un Polidori che a fine gara si dimostra rammaricato: “Difficile commentare una maratona di basket perché in effetti la partita con Marino tale è stata. Purtroppo per noi abbiamo tagliato il traguardo per secondi e quindi ci ritroviamo senza punti in classifica. Che dire, un bravi ai ragazzi castellani e allo staff tecnico che ci hanno sempre creduto, noi invece siamo stati soprattutto ingenui perché questa partita l’abbiamo vinta tre volte e persa quattro. Cerchiamo di prendere le cose buone che la gara ci ha fatto vedere come i primi 15 minuti che sono stati i migliori della stagione e da questo dobbiamo ripartire. Non dobbiamo fare drammi per una sconfitta scaturita dopo 3 interminabile over time ma provare a costruire qualcosa di più solido e concreto. Il campionato non è finito ieri sera ma continua dobbiamo trovare in noi stessi le energie mentali per fare ciò che sicuramente siamo in grado di fare. Infine due dovute parole sugli arbitri che secondo il mio modesto parere sono stati in assoluto i migliori in campo. Domenica andremo a Scauri dove non avremo nulla da perdere sono certo che in campo si vedrà la determinazione giusta e la voglia di ben figurare davanti alla migliore formazione del campionato”
Expert Lucarelli N.B. Sora 2000 106 – Pallacanestro Marino 115 (dts)
Parziali: 24-13 / 19-17 / 15-22 / 19-25 / 9-9 / 13-13 / 7-16

Expert Lucarelli N.B. Sora 2000: Caldarozzi 0, Myers 17, Mariani 27, Serra 13, Chiari n.e., Fiorini 24, Savo Sardaro 4, Sperduti n.e., Iannarilli 0, Johnson 21; Coach: Polidori
Pallacanestro Marino: Lucidi 24, Celesti 2, Cara 19, Vitale 8, Ciaralli 22, Moscianese 18, Spizzichini S. 16, Giovannangelo 0, Spizzichini B. 6, Trifan n.e.; Coach: Marotta