Finanziamento Partiti, gli ex consiglieri indagati divisi per “fasce” di spesa

27 dicembre 2014 0 Di admin

Quei 2,6 milioni di euro che dovevano essere destinati a promuovere le attività politiche regionali del gruppo consiliare del Pd, sarebbero serviti, secondo la Procura di Rieti, per tutt’altro. Sono gli stessi inquirenti ad calcolato quanto gli indagati “consumavano” di quei soldi diviso per fasce di spesa. Mario Mei, Esterino Montino (da singolo consigliere) Carlo Ponzo, Francesco Scalia Daniela Valentini, avrebbero speso da un minimo di 50mila ad un massimo di 100mila euro. Francesco Dalia, Mario Di Carlo, Enzo Foschi, Carlo Lucherini, appartengono alla seconda fascia, quelli ai quali si imputano somme indebitamente spesate che vanno da 100mila a 150mila euro. Bruno astorre, Tonino D’Annibale, Marco Di Stefano, Claudio Mancini, Claudio Moscardelli, Giuseppe Parroncini, Mario Perilli (In qualità di consigliere) viaggiano su cifre da 150 mila a 260mila euro. A esterino Montino in qualità di Presidente del Gruppo e a Mario Perilli, in qualità di tesoriere del gruppo gli si contesta la spesa di 270 mila euro.