Il diluvio non ferma Caput Lucis a Raimbow, oggi la sfida finale

Il diluvio non ferma Caput Lucis a Raimbow, oggi la sfida finale

9 agosto 2015 0 Di admin

La pioggia sabato non ha fermato “Caput Lucis”: il cielo di Rainbow MagicLand ha offerto ancora una volta un valido palcoscenico ai Signori del Fuoco della Pirotecnica Padre Pio (Puglia) e Pirotecnica Benassi (Emilia Romagna). Il diluvio, che ha flagellato la zona, è magicamente cessato nel momento in cui “Arcobaleno”, lo spettacolo che doveva essere eseguito dalla pirotecnica pugliese BIG BRUSCELLA FIREWORKS e che invece è stato coreografato in loro onore dalla Pirotecnica Padre Pio, ha iniziato a colorare il cielo. Alla Big Bruscella Fireworks della Puglia è dedicata questa edizione 2015 di Caput Lucis, l’evento pirotecnico più atteso dell’estate. Quest’anno un format nuovo: entrata al Parco a partire dalle ore 16 con tutte le attrazioni aperte fino alle due di notte, musica dal vivo a partire dalle ore 20,30; dalle ore 22 i fuochi piromusicali, e, a seguire, il Vj set di Dimensione Suono Roma fino a tarda notte. Sul palco Teo Mammucari, perfetto nel suo ruolo, coinvolge il pubblico, diverte, fa riflettere, in un mix continuo di battute e risate, ben dosato e ritmato, ma pronto anche ad emozionarsi davanti ai fuochi. La prima squadra che ha aperto la serata è stata la Pirotecnica Padre Pio, vincitrice nella passata edizione di Caput Lucis del “Trofeo Anisp”, premio assegnatogli quale miglior abbinamento musica ed effetti pirotecnici. L’azienda è entrata in gara in onore della BIG BRUSCELLA FIREWORKS, del suo rappresentante Michele Bruscella e di tutto il suo staff prematuramente scomparso, con l’ esibizione “Arcobaleno”. Dopo i primi 10 tuoni, che ogni pirotecnico in gara ha esploso prima dell’inizio di ogni esibizione a ricordo dei colleghi, un tripudio di luci ha invaso il cielo ritmato e sincronizzato con le musiche, ad accompagnare i fuochi della Pirotecnica Padre Pio. Poco dopo, lo stesso cielo stellato è lasciato alla Pirotecnica Benassi, dall’Emilia Romagna, con uno spettacolo dal titolo “Le note dipinte”: un viaggio musicale per tutti, nello spazio e nel tempo, dipinto nel cielo con luci e colori. Alla Giuria il compito di assegnare i voti, intanto il pubblico attende le serate di domenica 9 con tra Fireworks Lieto dalla Campania e Alessi Events dalle Marche, e lunedì 10 la serata finale con Ape Parente dal Veneto e Mega Angelo dalla Puglia, e al termine l’assegnazione del prestigioso trofeo “Caput Lucis 2015”.