Marino si dimette, Roma resta senza sindaco

Marino si dimette, Roma resta senza sindaco

8 ottobre 2015 0 Di admin

Tanto tuonò che piovve. Si è dimesso poco dopo le 19 il sindaco di Roma Ignazio Marino. La goccia del vaso da tempo traboccante sono state le spese di rappresentanza finite nell’occhio del ciclone e che lo hanno portato ad annunciare di risarcire i circa 25mila euro finora spesi. Secondo alcuni un gesto di ammissione delle sue responsabilità. Quindi, in sindaco che ha resistito agli scossoni di Mafia Capitale, dei funerali scandalo dei Rom, della figuraccia “dell’imbucata” alla corte del Papa negli stati Uniti e ad alcune altre decine di scivoloni, è caduto su cene e cenette di troppo. Una situazione adesso che apre tanti scenari. La scelta del candidato a sindaco di Roma fa istaurare importanti tavoli di trattative tra varie arie politiche in cerca di accordi e che, a cascata, hanno ripercussioni anche sui comuni minori.
Er. Amedei
Nella foto Marino nel giorno della sua elezione a sindaco