Giorno: 12 novembre 2015

12 novembre 2015 1

Scandalo a Montecassino, Vittorelli ha movimentato i soldi dell’abbazia anche dopo le dimissioni

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – Arrivavano dallo Ior per sostenere la Casa della Carità a Cassino, i soldi di cui, con tutta probabilità, si è appropriato, secondo gli investigatori, l’ex abate di Montecassino Pietro Vittorelli. La struttura destinata all’accoglienza dei bisognosi realizzata all’interno di un’ala del vecchio ospedale De Posis di Cassino dalla allora Diocesi di Montecassino è sostenuta con l’8 per mille. Quei soldi, invece, sarebbero finiti sui conti correnti di Dom Pietro Vittorelli, l’ex abate oggi indagato per appropriazione indebita. Cinque sarebbero i movimenti di valuta incriminati dal conto correnti Ior Intestato all’abbazia, al conto suo personale presso la filiale della Banca Monte dei Paschi di Siena filiale di Cassino. In 5 “mosse” avrebbe movimentato 753.327 mila euro. In un periodo compreso tra il 27 novembre 2008 ai giorni immediatamente precedenti le sue dimissioni da Abate. Anzi, vi sarebbero vi sarebbe una movimentazione di soldi per 102.500 euro, dal conto dell’abbazia a quello della Monte dei Paschi di Siena suo personale in data 5 settembre 2013, cioè quasi tre mesi dopo le dimissioni date il 12 giugno 2013. Come ha fatto a perfezionare quell’operazione? Le ha fatte lui? Questo è un aspetto su cui i finanzieri del nucleo speciale di Polizia Valutaria di Roma faranno certamente luce. Gli stessi finanzieri hanno sequestrato beni per equivalente fino ad un valore complessivo di 588.550 euro attingendo da 3 conti correnti un deposito finanziario e una polizza assicurativa. Non riuscendo a recuperare tutto il contante, i finanzieri hanno sequestrato due appartamenti a Roma, uno di cinque vani al sesto piano di una palazzina in via Alberto da Giussano, ed un secondo al quarto piano, di 5 vani, in via Teodoro Mayer. La lista dei sequestri si è fermata a questo ma rischiavano anche i due appartamenti e due garage a San Vittore del Lazio.

Er. Amedei

12 novembre 2015 0

Rapina alla gioielleria di Aquino, il commerciante insegue i rapinatori

Di redazione

Aquino – E’ entrato prima unmalvivente fingendosi cliente, poi, sotto la minaccia di una pistola, ha fatto aprire al commerciante la porta blindata per permettere ai due suoi complici di entrare in azione. La rapina alla gioielleria Pietrantuono in via Giovenale ad Aquino si è consumata poco dopo le 17. Sotto la minaccia dell’arma il commercinate è stato costretto a guardare mentre i malviventi arraffavano gli oggetti preziosi che capitavano loro per le mani. Poi sono scappati con una Lancia Ypsilon portando via un bottino ancora da quantificare. Il proprietario li ha inseguiti con l’auto per un lungo tratto ma poi li ha persi. Del caso se ne stanno occupando i carabinieri di Frosinone.

Ermanno Amedei

Foto Alberto Ceccon

12 novembre 2015 0

Rapina alla gioielleria di Aquino, ladri in fuga a piedi

Di admin

Aquino – Poco dopo le 16.00 nel pomeriggio di oggi, rapina ai danni di una gioielleria di Aquino. Ad agire probabilmente quattro uomini. Stando ad alcune indiscrezioni i rapinatori dopo aver sottratto valori alla gioielleria, si sarebbero allontanati a piedi e poi in auto, avendo tamponato anche alcune auto lungo la strada. Ancora da quantificare il bottino. Sul posto i carabinieri della compagnia di Pontecorvo. N. Costa

12 novembre 2015 0

Tutto pronto a Piumarola per la 38esima edizione della sagra di San Martino

Di admin

Villa Santa Lucia – Tutto pronto per l’apertura della 38esima edizione della sagra di San Martino di Piumarola. La manifestazione, tra le più importanti del paese, si svolgerà sabato 14 novembre dalle ore 20.00. Ad allestire l’evento con cura e sacrificio l’associazione “Il laghetto” presieduta da Fabiano Costa. La singolarità della manifestazione sta nella straordinaria sinergia tra i residenti della contrada e tra i giovani e le associazioni ricreative e culturali senza fini di lucro della zona.

La sagra si articolerà in un percorso enogastronomico dove gratuitamente saranno distribuiti pietanze gustose ed ottimo vino locale. La serata sarà allietata con musica e tanti balli offerti da Emidio e la sua band e dal maestro di ballo Leonardo Capuano. Oltre alla collaborazione degli artisti Capuano ed Emidio e la sua band, l’attesissimo evento gode della collaborazione dell’associazione “La combriccola”, dell’associazione “Io non perdo in memoria di Antonio Costa”, dell’associazione “l’oca selvaggia” e di numerosi partner commerciali.

Le pietanze saranno cucinate dalle famiglie della contrada e si tratta di piatti della tradizione locale come “tagliariegl e fasur “, cotiche e fagioli, polenta, “capellini alla Antonione Grosso”, penne al cinghiale, trippa, pecora al sugo, ziti con sugo di maiale, ciambelline al vino, tozzetti, bruschette alla cimmarolese e tanto altro ancora. Spazio anche per pane e nutella ed altri dolcetti. Gli organizzatori hanno in serbo poi tante sorprese. Insomma una manifestazione pronta a deliziare il palato di tutti. Da non perdere. Natalia Costa

12 novembre 2015 0

Incendio nell’Università di Cassino, domato il rogo è caccia al piromane – VIDEO

Di redazione

Cassino – E’ stato domato l’incendio all’interno della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Cassino ma gli studenti sono ancora fuori. Il fuoco di natura certamente dolosa, è stato appiccato al piano terra ad un cumulo di carta e cartoni. Il denso fumo che ne è scaturito si è propagato per l’intero stabile attraverso la tromba delle scale è arrivato anche ai piani alti generando panico tra studenti, professori e dipendenti. Al momento sono in corso indagini da parte degli agenti di polizia del commissariato di Cassino per tentare di risalire agli autori o all’autore dell’incendio di oggi e di quello, dello stesso tipo, del 22 ottobre scorso. Foto Antonio Nardelli

12 novembre 2015 0

Sequestrati beni per 20 milioni imprenditore di Formia, sigilli a due cave di Coreno

Di redazione

Formia – Beni per 20 milioni di euro sono stati sequestrati questa mattina dal Centro Operativo D.I.A. di Roma all’imprenditore formiano Vincenzo Zangrillo di Formia. Il provvedimento che riguarda principalmente mezzi d’opera, cave estrattive a Coreno Ausonio e terreni è stato emesso dal Tribunale penale di Latina – Sezione misure di prevenzione, su proposta del Direttore della D.I.A., Nunzio Antonio Ferla. L’ipotesi è che i beni sequestrati non siano di natura lecita anche per via della vicinanza delle attività dello Zangrillo, stando a quanto riferito dalla stessa Dia, alle attività del clan dei Casalesi.

Con un passato di fabbro-carrozziere, nel corso degli anni Zangrillo ha fatto registrare una improvvisa e quanto mai ingiustificata espansione economica affermandosi come imprenditore, in svariati settori commerciali, diventando titolare, direttamente e/o indirettamente, di numerose società operanti nella gestione di cave di marmo con commercializzazione del Marmo di Coreno Ausonio uno dei marmi più pregiati utilizzati per la costruzione dei porti, nel trasporto di merci su strada, nel commercio all’ingrosso di altri materiali da costruzione, nello smaltimento di rifiuti, nella locazione immobiliare di beni propri e nel commercio di autovetture ed autoveicoli.

Le investigazioni degli uomini della D.I.A. di Roma hanno permesso di dimostrare il nesso tra l’espansione del suo patrimonio individuale e imprenditoriale e le attività illecite da lui commesse nel corso degli anni.

Infatti, Zangrillo, oltre a frequentare ed avere rapporti d’affari con imprese controllate dal clan dei casalesi, risulta essere gravato da numerosi precedenti penali, tra cui associazione a delinquere, riciclaggio e traffico internazionale di autoveicoli, nonché denunciato per traffico internazionale di sostanze stupefacenti, di rifiuti illeciti ed insolvenza fraudolenta, avendo accumulato nel corso degli anni con i suoi camion mancati pagamenti dei pedaggi autostradali.

 

Le verifiche degli investigatori hanno evidenziato come il suo patrimonio fosse cresciuto parallelamente alle attività criminali a lui contestate, sino a raggiungere le rilevanti dimensioni attuali, ciò a fronte di redditi dichiarati al fisco nettamente inferiori alle capacità economiche dimostrate. Per tali ragioni è stata inoltrata proposta di misura di prevenzione personale e patrimoniale nei suoi confronti, quale soggetto dedito ad attività delinquenziale, da cui è scaturito l’odierno provvedimento di sequestro, in ragione della pericolosità sociale e della conseguente origine illecita del suo patrimonio.

L’attività ha portato al sequestro di oltre 200 autoarticolati, di 2 cave di marmo a Coreno, di 19 immobili tra abitazioni, uffici, opifici e magazzini tra Formia e Latina, di 21 ettari di terreni ubicati nelle province di Latina e Frosinone, di quote relative a 6 società, di 16 conti correnti e rapporti bancari di varia natura, il cui valore complessivo è stato stimato in oltre 20 milioni di euro.

12 novembre 2015 0

Nuovo incendio nell’università di Cassino, sospese le attività alla Folcara – VIDEO

Di redazione

Cassino – Un incendio si è sviluppato poco prima delle 11 nella sede di Giurisprudenza dell’Università di Cassino a la Folcara. Gli studenti hanno evacuato lo stabile e sul posto stanno operando i vigili del fuoco. Al momento è ben visibile il fumo nero che esce dalla finestra tra il set e il settimo piano. Sul posto sono arrivate anche le forze dell’ordine. Appena il 22 ottobre un altro incendio aveva costretto forze dell’ordine e vigili del fuoco a far interrompere lezioni ed attività universitaria. Stessa dinamica oggi che, come allora, sono previste sedute di laurea. Er. Amedei

12 novembre 2015 0

Terrorismo internazionale, 17 arresti dopo indagini dei carabinieri del Ros

Di redazione

Dalle prime ore di questa mattina, i carabinieri del Ros, in collaborazione con le autorità giudiziarie e di polizia di numerosi Stati Europei, coordinate da Eurojust, stanno eseguendo un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip presso il tribunale di Roma su richiesta della procura capitolina, nei confronti di 17 soggetti indagati per associazione con finalità di terrorismo internazionale aggravata dalla transnazionalità del reato.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terra’, alle ore 11.00 odierne, presso gli uffici della procura nazionale antimafia e antiterorrismo, alla presenza del procuratore nazionale, del procuratore della repubblica di Roma e del comandante del Ros.

12 novembre 2015 0

Basket: Colpo di mercato per NB Sora, arriva il play Fiorini

Di redazionecassino1

La N.B. Sora 2000 è lieta di annunciare l’arrivo alla corte di coach Spaziani-Bifera di Giorgio Fiorini. Il neo-arrivato resterà alla N.B. Sora 2000 sino al termine dell’attuale stagione sportiva. Giorgio Fiorini è un play/guardia classe 1982 di 185 cm., fratello del capitano Marco. Dotato di un buon tiro e di buone qualità offensive, è anche un ottimo difensore. Proveniente dalla Pallacanestro Alatri, Fiorini, ha disputato la sua ultima gara, con la maglia verde rosa, sabato scorso. Fiorini ha indossato la maglia dell’Anagni (B Dil.), Basket Frusino (DNC) Pall.Alatri C Silver). In bocca a lupo a Giorgio e benvenuto nella grande famiglia biancoceleste.

12 novembre 2015 0

Sora, Yammo.it e Cassino Doc capolista in Eccellenza, Caira guida il torneo di Promozione

Di redazionecassino1

La sesta giornata del torneo vede nel primo girone di Eccellenza la conferma di due formazioni al vertice della classifica a quota dodici punti. Cover Shopo/Yammo.it e Cassino Doc Ovest che terminano lo scontro diretto con un pareggio, 1 a 1, che consente loro di mantenere il primato in vetta al girone. Le capolista, però, devono guardarsi dal gruppetto di inseguitrici, lontane solo poche lunghezze. A quota 11 punti, infatti, Civico 29 potrebbe impensierire le due al vertice dopo la brillante vittoria casalinga, 4 a 0, proprio con Scauri che divide la terza posizione in classifica. Da segnalare, nella sesta giornata, anche la vittoria esterna di Coreno, 1 a 5, sul campo del Cerreto e quella casalinga di Cervaro su Tecnocasa Cassino per 2 a 1. Vittoria anche di Tibia e Peroni, 1 a 0, su New Team. Nell’altro girone di Eccellenza vola solitaria in vetta alla classifica a quota 18 punti, 039030 Sora che con il 5 a 1 rifilato a Tiffany’s Isotopi Pontecorvo mantiene un discreto margine di vantaggio sull’altra formazione volsca, Cenceglie Sora, nonostante la vittoria esterna dei sorani per 0 a 2 sulla Sangermanese. A quota 11 punti Atletico Pontecorvo e Lenola, forte della vittoria esterna sui padroni di casa proprio di Lenola per 0 a 2. Da segnalare il 4 a 0 della Longobarda a Colfelice e il pareggio 2 a 2 fra Monticelli e Aquino. Vittoria di Cafè Retrò Aquino su Atina. In Promozione guida la classifica, a quota 18, The Wasp Caira che infligge un 4 a 0 a Castelnuovo Parano. A sole due lunghezze Viticuso che sconfigge i padroni di casa di Bellaria per 1 a 6. Non basta la vittoria esterna di Real Piedimonte, 0 a 2, su S. Ambrogio City che resta ancora lontana dalle due di vetta, ma saldamente al terzo posto in classifica a quota 12. F. Pensabene