pubblicato il7 novembre 2015 alle 17:41

Scioperano i dipendenti delle catene di distribuzione, lavoratori a braccia conserte anche al Panorama di Cassino

Cassino – Commessi a braccia conserte, questa mattina, in molti centri commerciali d’Italia tra cui quello di Panorama a Cassino. Lo sciopero è stato indetto dalle tre sigle sindacali per protestare contro il ritardo di quasi due anni nel rinnovare il contratto della categoria. “Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil hanno indetto per questa mattina uno sciopero nazionale per l’intera giornata in tutte le aziende della moderna distribuzione commerciale. Le lavoratrici e i lavoratori di Carrefour, Coop, Conforama, Emmezeta, Sma, Simply, Pam, Panorama, Upim, Oviesse, Coin,  H&M si asterranno dal lavoro a sostegno del rinnovo del contratto nazionale scaduto da quasi due anni”. Così, in una nota Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil della provincia di Latina”.

“Non tutto il settore sciopererà – continuano – Gli esercizi commerciali delle aziende aderenti a Confcommercio resteranno aperti perché il loro contratto è stato rinnovato nello scorso mese di marzo. A incrociare le braccia saranno solo i lavoratori della moderna distribuzione organizzata e della Cooperazione che, colpite in misura minore dalla crisi dei consumi, sfruttano la crisi per non rinnovare il contratto nazionale di lavoro, negando il giusto e meritato adeguamento salariale ai propri dipendenti e chiedendo addirittura una decurtazione! Federdistribuzione, Distribuzione Cooperativa e Confesercenti negli ultimi incontri hanno sostenuto di essere disponibili a riconoscere lo stesso aumento di salario contrattato per i dipendenti di piccole e medie aziende, ma a condizione che alcuni istituti contrattuali vigenti vengano riveduti e modificati. Pretendono di rinnovare il contratto con una partita di giro, o per meglio dire, con un raggiro: meno scatti anzianità, meno TFR, meno soldi per inquadramenti professionali, mano libera nell’organizzazione degli orari di lavoro dei dipendenti”.

“Le lavoratrici e i lavoratori vogliono il rinnovo del loro contratto nazionale e per questo sciopereranno il 7 novembre con volantinaggi davanti ai punti vendita e un presidio davanti al Centro Commerciale Panorama Cassino. Un altro sciopero è previsto per il 19 dicembre e se non ci saranno positive novità saranno indette altre iniziative”.

foto Alberto Ceccon

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07