Giorno: 10 dicembre 2015

10 dicembre 2015 0

Ospedale Santa Scolastica di Cassino, le rassicurazioni del commissario Macchitella

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – “L’incontro con il commissario dell’Asl di Frosinone, dottor Luigi Macchitella, è stato molto proficuo. Abbiamo avuto modo di tracciare un quadro completo sulle problematiche relative alla sanità pubblica nel nostro territorio, ma soprattutto abbiamo ricevuto quelle rassicurazioni che tutti attendavamo sia per quanto concerne il Santa Scolastica sia per dare un cambio di passo decisivo in ambito sanitario nella nostra provincia.” A dichiararlo è stato il sindaco Giuseppe Golini Petrarcone a margine dell’incontro, richiesto da tutti i rappresentanti del Consiglio Comunale di Cassino, che si è tenuto nel corso della mattina, alla presenza di tutti i consiglieri comunali, in Municipio.

“Oggi – ha continuato il sindaco – abbiamo avuto quelle conferme su quanto già detto dal commissario Macchitella nel corso del primo incontro che ho avuto con lui lo scorso mese di novembre. Anche in questa circostanza si è partiti dal presupposto che l’atto aziendale, che ricordiamo prevede il Dea di primo livello per il Santa Scolastica, è un valido strumento che deve essere attuato. Il dottor Macchitella ha ribadito la volontà di attuare quanto previsto dall’atto aziendale e la riattivazione dell’ambulatorio di Medicina Trasfusionale, insieme al potenziamento dell’organico dei reparti di Anestesia e Pronto Soccorso del Santa Scolastica, sono un primo passo il tal senso. A questo – notizia che è stata riferita nel corso dell’incontro – si aggiungono gli avvisi pubblici a tempo determinato rinnovabili fino al 2018 per 18 medici (uno per cardiologia, due per anestesiologia, 5 per chirurgia di urgenza, 5 per ostetricia e ginecologia e 5 per pediatria) che la Asl di Frosinone ha già bandito in questi giorni. Questo per quanto concerne le soluzioni a stretto giro di posta. Ma l’incontro di oggi è servito anche a fare il punto della situazione per il futuro. In tal senso il dottor Macchitella ci ha riferito che sta lavorando per portare a conclusione l’iter per l’assunzione a tempo indeterminato di medici ed infermieri. Nello specifico, risparmiando risorse per finanziare le Pes e le Pea (il cui costo è di 700 euro a turno) per le quali solo nel 2014 sono stati spesi 4 milioni e 600 mila euro, è possibile con una spesa equivalente se non addirittura inferiore – se si considera che nella provincia di Frosinone si va avanti con Pes e Pea dal 2010 – assumere altri 64 medici e 30 infermieri a tempo indeterminato. A questi bisogna aggiungere altri 28 medici che sarà possibile assumere, rimanendo nei parametri previsti dal piano di riequilibrio finanziario cui è sottoposta la Asl di Frosinone, grazie al lavoro portato avanti dal dottor Macchitella che è riuscito a recuperare nel bilancio dell’azienda un altro milione di euro. Tutti elementi decisamente rassicuranti che per il futuro, stando a quanto ci è stato riferito, dovrebbero portare in tutta la provincia all’assunzione di oltre 100 medici. Tornando al presente gli avvisi pubblici per i 22 medici sono un passo importante che conferma la volontà di dare quel cambio di passo alla sanità nel nostro territorio, applicando un atto aziendale valido e figlio anche dell’opera di mediazione effettuata dalla nostra Amministrazione. Ovviamente le rassicurazioni hanno riguardato anche l’ospedale Santa Scolastica di Cassino, una struttura all’avanguardia che va riempita innanzitutto con il personale medico per avere quei servizi indispensabili per un Dea di primo livello. Alle figure professionali che sono arrivate in questi giorni e a quelle che arriveranno a breve grazie agli avvisi pubblici se ne dovranno aggiungere altre per i reparti di Ortopedia, Cardiologia, Ginecologia e Pediatria. Anche su questo aspetto il dottor Macchitella ha confermato il suo impegno per fare in modo che questo avvenga il prima possibile. Dal canto nostro, nell’ottica di una sanità efficiente per il nostro territorio che passa inevitabilmente attraverso i servizi del Santa Scolastica, abbiamo chiesto anche la riattivazione del reparto di Gastroenterologia con il ritorno delle figure professionali necessarie allo scopo, oltre che l’attivazione del day hospital di oncologia. Un esigenza quest’ultima che si è manifestata soprattutto negli ultimi mesi e che riteniamo indispensabile onde evitare a chi purtroppo deve sottoporsi a chemioterapia lo stress di dover raggiungere Sora, unendo al sacrificio fisico anche quello economico. Infine, il dottor Macchitella, ci ha comunicato che è sua intenzione anche indire concorsi pubblici per i primari soprattutto nelle aree chirurgiche. L’incontro si è concluso con la volontà di fare comunque un Consiglio Comunale sulla sanità al quale far partecipare il presidente della Regione Zingaretti o un suo delegato. Un Consiglio Comunale che riguardi non solo il Santa Scolastica, ma anche le problematiche del territorio e della Medicina di base. Questo perché, in considerazione del fatto che sono in programma a livello nazionale e quindi anche regionale tagli sulla sanità territoriale che si ripercuoteranno inevitabilmente sull’assistenza ai cittadini , vogliamo chiarimenti e rassicurazioni in merito.”

10 dicembre 2015 0

Pico, l’Ater ristruttura due palazzine degli anni ’50

Di admin

Pico – “Sono stati consegnati oggi i lavori per un importante e particolareggiato intervento di recupero nel comune di Pico, in via Civita Farnese”. È quanto annuncia Antonio Ciotoli, commissario straordinario dell’Ater di Frosinone. “Oggetto dell’intervento – spiega Ciotoli – è un plesso abitativo composto da due fabbricati, per un numero totale di ben 19 alloggi. Stiamo parlando di edifici costruiti negli Anni ’50, che dunque presentano i chiari segni del tempo. Procederemo al loro restyling, assicurando al complesso decoro e, soprattutto, vivibilità. Entrando nello specifico degli interventi programmati, il cui valore totale supera gli 800mila euro, andremo a ripristinare le coperture a terrazzo, su cui verranno utilizzati materiali termoisolanti. Stesso riguardo verrà riservato agli intonaci esterni, ai discendenti, ai balconi, ai serramenti, alle canne fumarie e a tutti gli impianti. Grande attenzione anche a proposito dei vani scala, che verranno interamente riqualificati e tinteggiati con idropittura. Come risulta evidente, pertanto, si tratta di un impegno di alto livello, che avrà la durata di poco più di un anno, che andrà a concentrarsi anche sui singoli alloggi, sulle aree esterne e sui collettori fognari. Naturalmente gli interventi, programmati e messi nero su bianco dal direttore dei lavori geom. Giuseppe Conflitti e dal responsabile del procedimento geom. Giancarlo Casinelli, prevedono anche l’eliminazione di tutte le barriere architettoniche. Esprimo tutto il mio compiacimento per questo nuovo risultato, frutto di attenta e consapevole programmazione, e ringrazio il sindaco di Pico, la Dr.ssa Ornella Carnevale, per lo spirito di sincera collaborazione con il quale si è sempre confrontata con l’Ater di Frosinone”.

“Oggi – ha dichiarato con soddisfazione il sindaco di Pico – è un grande giorno per la nostra comunità. Dopo tanti anni di attesa finalmente le palazzine storiche di edilizia popolare che affacciano su via Farnese Sud verranno recuperate e riqualificate. Oggi siamo giunti all’atteso momento della consegna dei lavori alla ditta dell’Ater. Siamo orgogliosi perché come amministrazione abbiamo seguito con grande impegno questo progetto e abbiamo fatto in modo che potesse vedere la luce. E questo è un vanto della nostra amministrazione. Ringraziamo l’Ater nella persona del commissario Antonio Ciotoli e i tecnici che hanno seguito le pratiche. Sono questi gli obiettivi che un’amministrazione si deve prefiggere, lavorare in sinergia per cercare di rendere vivibile il proprio paese. Ristrutturare due palazzine storiche che risalgono a settanta anni fa vuol dire ridare dignità a chi vi abita e dare un nuovo volto al paese essendo questo luogo il biglietto da visita per chi accede al paese”

10 dicembre 2015 0

A Castrocielo un nuovo stabilimento per la produzione di acqua minerale Vera

Di admin

Castrocielo – Un investimento di 16 milioni di euro per la produzione soltanto nel primo anno di 220 milioni di litri di acqua. E’ la somma che la Nestlè ha stanziato per l’avvio di uno stabilimento di produzione dell’acqua minerale Vera a Castrocielo. “Il gruppo – ha dichiarato Mauro Buschini – già presente nella nostra provincia con lo stabilimento a Ferentino, creerà nuovi posti di lavoro e un indotto importante. Particolare attenzione sarà riservata all’impatto ambientale: la struttura sarà dotata di tecnologie avanzatissime per il recupero e il riciclo dei materiali utilizzati”.

“Una notizia importante – ha continuato il consigliere regionale Buschini – per il comparto produttivo della Regione Lazio. Un segno tangibile di come, anche grazie alla buona politica e alla collaborazione tra istituzioni, nel caso specifico tra la Regione Lazio e il comune di Castrocielo del sindaco Materiale, si possono creare condizioni che attraggono investimenti e contribuiscono al rilancio del nostro territorio. Il Lazio sta ripartendo, ora è il momento di continuare a spingere sull’acceleratore per lasciarci definitivamente alle spalle il devastante periodo di crisi che ci ha colpiti”.

“Accogliamo con favore il progetto che il gruppo San Pellegrino ha presentato oggi alla Regione Lazio. L’investimento di circa sedici milioni di euro programmato a Castrocielo per il 2016 rappresenta una grande opportunità per tutto il territorio che torna così a vedere grandi investimenti dopo quello messo in campo dal gruppo FCA. È proprio questo il momento in cui tutte le istituzioni e le associazioni devono fare squadra. ConfimpreseItalia c’è ed è pronta a fare la propria parte”. Lo ha dichiarato il Presidente di ConfimpreseItalia dott. Guido D’Amico.

10 dicembre 2015 0

Aquino, grande attesa per il villaggio di Babbo Natale

Di admin

Aquino – Cresce l’attesa per l’apertura del villaggio di Babbo Natale ad Aquino. Sabato 19 dicembre direttamente dal Polo Nord per la gioia di tutti i bambini arriverà Babbo Natale a ritirare le letterine. La manifestazione sarà inaugurata alle ore 10.00 in via Soldato Ignoto ad Aquino.

Ci saranno numerosi stand espositivi e l’animazione musicale di Benedetto Vecchio e la sua band. Previste anche esibizioni di ballo. L’evento è giunto alla seconda edizione,  è organizzato dall’associazione culturale Aquinando ed è patrocinato dal comune di Aquino. N. Costa

10 dicembre 2015 0

Tabaccheria assaltata dai ladri a Roccasecca, bottino di 15mila euro in tabacchi e valori bollati

Di redazione

Roccasecca – Assaltata la tabaccheria in via Casilina a Roccasecca. Un raid ladresco durato pochi minuti quello che questa notte hanno compiuto un gruppo di malviventi arrivati davanti l’attività commerciale a bordo di una Audi.

Pochi minuti per forzare la serratura poi, con allarme in atto, il gruppo si è fiondato all’interno arraffando tutto ciò che capitava loro per le mani, riempiendo grossi sacchi di sigarette, gratta e vinci e valori bollati.

Un bottino di circa 15mila euro, prima di fuggire con la stessa macchina con cui sono arrivati. Indagano i carabinieri della compagnia di Pontecorvo.

 

10 dicembre 2015 0

Dissequestrati i capannoni al Villaggio di Natale a Montecassino

Di redazione

Cassino – Sequestro non convalidato e immediato dissequestro delle strutture in legno in zona Albaneta di Cassino.

Si tratta di un capannone di circa 130 metri quadrati e di una seconda casetta di circa 20 metri su cui i vigili urbani, martedì, hanno posto i sigilli ravvisando irregolarità di tipo urbanistico.

Le strutture fanno parte del Villaggio di Natale a Montecassino, una iniziativa duramente contestata da associazioni e cittadini perche organizzata in una zona, quella dell’Albaneta, divenuta accessibile a pagamento, dove tra il ‘43 e il ‘44 si scontrarono gli eserciti di mezzo mondo con migliaia di vite stroncate.

Il Sostituto procuratore Bulgarini che ha ordinato il dissequestro l’ha giudicata struttura removibile nonostante le notevoli dimensioni.

10 dicembre 2015 0

Lezione di educazione stradale per i bambini della scuola di Caira

Di admin

“Un corso di educazione stradale rivolto ai bambini delle scuole elementari di Caira. Un progetto che si inserisce in un contesto molto più ampio e che segue quello che si è fatto, sempre nella scuola di Caira, sulla legalità e sulla pace. Come attraversare la strada e andare in bicicletta oppure interpretare i cartelli e la segnaletica orizzontale e verticale, sono alcuni degli argomenti che verranno trattati durante le lezioni di educazione stradale che la Polizia Locale di Cassino terranno ai bambini della scuola di Caira.

Le lezioni si concluderanno con una prova pratica che vedrà, con l’ausilio della Polizia Locale, i bambini impegnati nelle strade di Caira con un percorso, corredato da segnaletica verticale e orizzontale, in cui i bambini dovranno dimostrare la loro abilità di ciclisti, pedoni ma anche di ‘vigili’ ottenendo alla fine un attestato da parte del Comune di Cassino a ricordo dell’esperienza. Grazie a iniziative come questa, che coniugano aspetti ludici ed educativi, insegniamo ai giovanissimi a comportarsi in maniera responsabile sulla strada. I risultati sono tangibili sotto il profilo della sicurezza perché i bambini sanno come ci si deve comportare in determinate occasioni e conoscono il significato dei cartelli.

L’attenzione con cui i bambini hanno seguito la prima lezione di oggi è un segnale importante che dimostra la bontà di un’iniziativa per la quale è fondamentale la collaborazione del dirigente scolastico e della insegnanti che ringrazio personalmente. Così come ringrazio i nostro agenti di Polizia Locale che con grande professionalità, così come dimostrato oggi, continueranno a tenere le lezioni ai bambini. Anche questa iniziativa dimostra l’attenzione che l’Amministrazione ha per l’intero territorio comunale ed, in questo caso, per la popolosa frazione di Caira.” È quanto emerge in una nota a firma dell’assessore alla Polizia Locale Igor Fonte.

10 dicembre 2015 0

L’Aquila, omaggio a Pierpaolo Pasolini con un concerto spettacolo

Di admin

L’Aquila – L’appuntamento è per sabato 12 dicembre alle ore 18.00 presso il teatro “Il ridotto” della città de L’Aquila. Un evento speciale dedicato allo scrittore Pierpaolo Pasolini scomparso quarant’anni fa in maniera tragica.

Si tratta di un concerto spettacolo che si terrà per la quarantunesima Stagione ISA. Piera degli Esposti interpreterà alcune emozionanti pagine di Pierpaolo Pasolini. Accanto a lei i musicisti Alexander Gadjiev al pianoforte e Matteo Pippa al violino. N.Costa

10 dicembre 2015 0

Giubileo a Frosinone, il prefetto riunisce forze dell’ordine e vescovi: “Territorio sicuro ma non blindato”

Di redazione

Frosinone – Tutto pronto per il Giubileo della Misericordia anche a Frosinone e, questa mattina, il prefetto Emilia Zarrilli ha riunito i vertici delle forze dell’ordine invitando anche i vescovi delle diocesi, oltre all’abate di Montecassino, per avere conferma sull’adozione delle linee guida già dettate e per ascoltare eventuali richieste da parte dei vescovi.

“Non siamo a Roma e questo territorio sarà controllato ma non blindato”. Ha detto il prefetto Emilia Zarrilli. L’incontro è stato utile per coordinare al meglio gli appuntamenti e assicurare ai rappresentanti della Chiesa in provincia, il massimo impegno senza una eccessiva invasività. “Useremo anche qui metal detector ma i controlli saranno a campione”.

Il flusso di pellegrini sarà massiccio in particolare al Santuario di Canneto dove verrà aperta una delle tre porte sante della diocesi di Sora Cassino Pontecorvo. “Ci saranno agenti in divisa e in borghese, ma non solo per l’allerta terrorismo, ma anche per i problemi di sempre come borseggiatori ed altro. Tutto per permettere alla gente di esercitare il proprio culto”.

Er. Amedei

10 dicembre 2015 0

Tavolo tecnico sull’Albaneta, Il prefetto bacchetta il sindaco di Cassino: “Le forze dell’ordine le convoco io”

Di redazione

Cassino – Bacchettata della prefettura di Frosinone al sindaco di Cassino che ieri ha convocato un tavolo tecnico con le forze dell’ordine del territorio per affrontare la vicenda Albaneta. Nel pomeriggio, il primo cittadino Giuseppe Petrarcone ha chiamato a riunirsi i rappresentanti di Carabinieri , polizia e finanza per discutere della vicenda del Villaggio di Natale a Montecassino.

Il Prefetto Emilia Zarrilli, questa mattina ha ricordato ai sindaci, e soprattutto a quello di Cassin,o che il tavolo sulla sicurezza pubblica lo possono riunire solo il prefetto o il questore.

“Il sindaco è stato malconsigliato” ha detto Zarrilli.

Er. Amedei