pubblicato il11 dicembre 2015 alle 08:53

Albaneta di Montecassino, il Movimento per Cassino a 5 Stelle presenta un esposto

CassinoAlbaneta di Montecassino, il Movimento per Cassino a 5 Stelle ha presentato un esposto alle autorità giudiziarie, alla regione Lazio e agli organi di informazione.

I componenti del movimento domenica scorsa insieme alle altre associazioni della città hanno percorso e osservato l’itinerario che dal cimitero Polacco conduce all’Albaneta di Montecassino. Nella nota-esposto il movimento per Cassino a 5 Stelle fa sapere che durante il sopralluogo sono emerse diverse irregolarità e pericoli:

– La non messa a norma dell’impianto elettrico che si presentava con
conduttori di corrente non isolati da possibili danni accidentali e da
rischi nei confronti degli esseri umani, nonché dal rischio incendio.
– Si evidenzia lungo tutto il percorso una macchia di olio derivante da mezzi non idonei a salvaguardare l’ambiente circostante.
– Il posizionamento del presepe del maestro Fontanini (autore del presepe artistico del 2014 presso il Vaticano) all’interno del monastero di Santa Maria dell’Albaneta il quale è un rudere mai risanato e in pericolo con cedimenti strutturali di ogni genere.
– Il posizionamento all’interno del Parco Naturale di una grande struttura in legno
– L’abbattimento di alcuni alberi che non davano assolutamente fastidio al percorso.
– La chiusura, attraverso cancellate, dei passaggi di culto e di bellezza paesaggistica ai visitatori.

Per queste presunte irregolarità il Movimento per Cassino a 5 Stelle ha chiesto alle autorità competenti di effettuare le verifiche e attuare i dovuti provvedimenti per la civile convivenza e per il rispetto del nostro paese, nonché territorio stesso.

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07