pubblicato il29 gennaio 2016 alle 12:35

Furti sacrileghi a Cassino, restituiti gli oggetti sacri alla Chiesa madre e a Sant’Antonio

Cassino – Restituiti questa mattina dalla polizia del commissariato di Cassino gli oggetti sacri trafugati dalla Chiesa madre e dalla chiesa di Sant’Antonio di Cassino.

Nel periodo natalizio, sono cominciati a verificarsi nei due luoghi sacri della città martire le prime ruberie di oggetti di culto. In particolare, nella chiesa madre, oltre al bambin Gesù del presepe, venne rubato anche un angioletto, un calice, un candelabro e turibolo, staccato addirittura dalla statua della Madonna dell’Assunta.

Le indagini svolte dagli uomini del commissariato di Cassino diretti dal vice questore Nicola Donadio hanno fatto luce sull’autore dei furti denunciando un 57enne del posto e recuperando buona parte della refurtiva sottratta alle due chiese. Refurtiva che questa mattina è stata riconsegnata.

Er. Amedei

Foto Antonio Nardelli

polizia chiesa recupero refurtiva recupero refurtiva1 recupero refurtiva2

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07