pubblicato il20 gennaio 2016 alle 14:32

G-SIDE racing team, l’università di Cassino cerca studenti protagonisti per partecipare al progetto

Cassino – L’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, nell’ambito del progetto G-SIDE sulla mobilità elettrica finanziato dalla Regione Lazio, promuove un’attività di sviluppo di veicoli da utilizzare nelle competizioni sportive, il progetto G-SIDE racing team.
Il progetto prevede la costituzione di un team di studenti tra gli iscritti ad un corso di Laurea o Laurea Magistrale in Ingegneria o in Scienze Motorie. Tra questi 3 o 4 saranno selezionati per pilotare i kart elettrici sviluppati dal LAI, Laboratorio di Automazione Industriale, e omologati per le gare internazionali FIA, Federazione Internazionale Autoveicolo. Le prime gare del nuovo campionato di kart elettrici sono previste già per il 2016, nella seconda metà dell’anno verrà sviluppata la seconda tipologia di veicoli con motori a combustione interna e kers elettrico, la “Formula Junior”.

La conferenza stampa di presentazione del progetto si terrà lunedì 25 gennaio alle ore 11.30 presso il Polo di Ingegneria

Interverranno:

Il Magnifico Rettore di Unicas, prof. Giovanni Betta

Il prof. Ciro Attaianese, responsabile del progetto regionale G-Side

Il prof. Giuseppe Tomasso, responsabile del progetto corse

I comuni di Cassino e di Pontecorvo ospiteranno parte delle attività del progetto G_SIDE racing team, alla conferenza stampa saranno presenti anche i rappresentanti delle due amministrazioni comunali.

Tutti gli studenti interessati a far parte del G-SIDE racing team posso inviare una e-mail al prof. Giuseppe Tomasso, responsabile del LAI, Laboratorio di Automazione Industriale tomasso@unicas.it

go-cart-elettrico cassino-gside-racing_locandina

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07