Giorno: 24 marzo 2016

24 marzo 2016 0

Cagnolino salvato dai vigili del fuoco. Il cucciolo Lillo era rimasto intrappolato tra i rovi

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Latina- I vigili del fuoco sono intervenuti oggi a Latina in via Litoranea. Motivo dell’ intervento: un cagnolino rimasto intrappolato. Il cucciolo, un meticcio di nome Lillo, era rimasto intrappolato tra i rovi da circa 2 giorni. I vigili sono riusciti a salvare il cane tramite una termocamera di dotazione. Dopo due ore di lavoro, per Lillo è finito l’incubo. Grazie alla termocamera, il cagnolino è stato individuato ed è stato possibile creare un varco tra la vegetazione per liberarlo. Lillo è stato dunque salvato ed è stato riconsegnato ai suoi proprietari. N.C.

24 marzo 2016 0

Rapinatori seriali tra Frusinate e Viterbese, altri colpi commessi dai tre arrestati

Di admin

Anagni – I tre rapinatori arrestati dai carabinieri di Anagni il 25 novembre 2015 avevano gia colpito nel viterbese. I militari comandati dal capitano Camillo Meo assicurarono alla giustizia i tre dopo che tentarono di rapinare l’istituto di credito cooperativo di Paliano. In manette finirono Simone Franciosa, 41 anni, Domenico Palumbo 53 anni e Massimiliano Meridiani 43 anni tutti di Pomezia, gli ultimi due assicurati in carcere a Frosinone. Il loro modo di operare e alte indicazioni hanno permesso ai carabinieri del nucleo investigativo di Viterbo di ricondure alla banda anche i colpi del 19 novembre 2015 alla banca di Credito Cooperativo di Oriolo Romano fruttata circa 16mila euro e quella di appena un mese prima alla filiale Unicredit di Faleria, altri 16mila euro circa. Questa mattina le ordinanze di custodia cautelare sono state loro consegnate in carcere a Frosinone.

Er. Amedei

24 marzo 2016 0

Cinque persone in manette a Ferentino per tentato furto aggravato in concorso

Di redazione

Ferentino- Nella mattinata di oggi i carabinieri della locale stazione hanno tratto in arresto 5 persone, rispettivamente di 34, 44, 47, 31 e 54 anni, per tentato furto aggravato in concorso. I cinque uomini, provenienti da Supino, Sgurgola e Santa Maria Capua Vetere, dopo aver tentato di forzare la porta d’ingresso di un’abitazione sita a Ferentino, sono stati sorpresi dai carabinieri mentre stavano tentando di asportare monili in oro e denaro contante. Avevano utilizzato degli arnesi da scasso che poi sono stati sottoposti a sequestro. I cinque arrestati, dopo le formalità di rito, sono stati sottoposti al regime di detenzione domiciliare. N.C.

24 marzo 2016 0

Ruba prodotti alimentari per un valore di 400 euro. Denunciato un uomo a Fiuggi

Di redazione

Fiuggi- I carabinieri della locale stazione hanno denunciato alla procura della Repubblica presso il tribunale di Frosinone un cittadino cittadino di nazionalità rumena residente a Fiuggi. A carico dell’ uomo l’accusa di furto aggravato. Aveva infatti sottratto in un centro commerciale prodotti alimentari. Dopo le indagini i militari sono arrivati a lui. A seguito di una perquisizione presso la sua abitazione è stata trovata dai carabinieri merce per un valore complessivo di 400 euro. N. C.

24 marzo 2016 0

In viaggio sull’A1 con mezzo chilo di droga, 39enne arrestato a Cassino

Di admin

Cassino – Viaggiava con mezzo chilo di droga tra hashish e cocaina ed è finito nella rete dei controlli della polizia stradale di Cassino. Gli agenti lo hanno notato mentre, alla guida di una utilitaria, viaggiava in direzione nord sull’A1 nel territorio di Cassino.

Durante il controllo, il 39enne del napoletano ha mostrato evidenti segni di insofferenza tanto da consigliare i poliziotti di approfomdire quel controllo estendendolo alla vettura. Una ricerca tutt’altro che infruttuosa dato che hanno rinvenuto nella tappezzeria due panetti, il primo di hashish dal peso di 300 grammi, il secondo di cocaina dal peso di 200 grammi. Inevitabile il sequestro della droga e l’arresto dell’uomo.

24 marzo 2016 0

Johan Cruijff si è spento a 68 anni, se ne va una leggenda del calcio

Di redazionecassino1

L’ex fuoriclasse di Barcellona e Ajax se n’è andato all’età di 68 anni. Johan Cruijff è morto oggi a Barcellona. Da tempo era malato di cancro ai polmoni. L’annuncio della sua scomparsa è stato dato sul sito dell’ex fuoriclasse. Si fece conoscere tra le fila dell’Ajax, con cui ha vinto tre Coppe dei Campioni (1971, 1972 e 1973). Poi i fasti della Nazionale Orange e del Barcellona. Battaglie nella sua vita ne ha vinte tantissime, Johan Cruijff. Ha affrontato quella più difficile di tutte, contro il cancro che gli è stato diagnosticato nell’ottobre dell’anno scorso, non si è mai dato per vinto. Attraverso il proprio sito web ‘worldofjohancruyff.com’, l’ex allenatore olandese aveva confermato, qualche tempo fa, che il trattamento stava funzionando e che i risultati erano molto favorevoli. “Dopo diverse sessioni di cure, posso dire che i risultati sono stati positivi, ringrazio molto i medici per l’ottimo lavoro svolto, ma anche la gente per l’affetto che mi ha mostrato, ma anche il mio pensare positivo”, aveva scritto il ‘Profeta del gol’. Purtroppo non è stato così, l’ultima sfida il Campione l’ha persa, ma lottando fino alla fine, come ha sempre fatto sui campi di calcio, da vero fuoriclasse. F. P.

24 marzo 2016 0

Oggi l’ultimo saluto ad Antonio Marino Prata.

Di redazione

Pignataro Interamna- Nel pomeriggio di oggi si terranno i funerali del giovane Antonio Marino Prata, deceduto a soli 39 anni a causa di un infarto. I familiari, i parenti e i tantissimi amici saranno lì a ricordarlo nel giorno dell’ addio. La cerimonia funebre si svolgerà nella Chiesa del Santissimo Salvatore a Pignataro Interamna. Antonio Marino se n’è andato lasciando tutti nello sconcerto. Una morte improvvisa e difficile da accettare. Lo ricordiamo, Antonio Marino si trovava a casa quando è stato colto da un malore e per lui non c’è stato nulla da fare. I soccorsi, avvisati tempestivamente, hanno potuto solamente constatarne il decesso. Si dicono increduli e addolorati tutti coloro che lo conoscevano. Un ragazzo dolcissimo sempre cortese e rispettoso. Un grande amico. Ha lasciato nel dolore la famiglia e tutti quelli che gli hanno voluto bene. Era molto conosciuto e stimato anche a Piedimonte San Germano dove, oltre ad avere dei parenti, aveva tantissimi amici. Frequentava spesso la contrada Ruscito ed era sempre estremamente collaborativo nell’allestimento di iniziative sociali. Purtroppo il destino lo ha tolto all’ affetto dei suoi cari e di due comunità, Pignataro e Piedimonte, a soli 39 anni. N.C.

24 marzo 2016 0

La morte e la scomparsa di Sardelli coperta da mistero, indagano i carabinieri

Di admin

Pontecorvo – Un arco temporale di dieci giorni coprono di mistero la morte di Fernando Sardelli, il 60enne scomparso il 3 marzo da Pontecorvo e ritrovato esanime il 17 dello stesso mese in una zona impervia alla Badia di Esperia. Lo si ricorderà perchè le sue ricerche hanno  coinvolto decine di soccorritori tra vigili del fuoco, carabinieri, forestali e volontari di protezione civile, arrivando anche a prosciugare il canale dell’Enel ipotizzando che potesse essere caduto in quelle acque.

Fernando, però, era altrove, ma dove? Oggi i carabinieri non sono più convinti che fosse nel luogo dove è stato poi ritrovato. L’esame autoptico sul corpo dell’uomo avrebbe fissato la data del decesso tra il 12 e 13 marzo, quindi quattro giorni prima del ritrovamento ma ben dieci giorni dopo la sua scomparsa. Una incongruenza che fa sorgere una domanda: che cosa ha fatto Fernando in quei dieci giorni? Possibile che abbia atteso la morte nel luogo in cui poi è stato ritrovato?

Ecco perchè i carabinieri della compagnia di Pontecorvo comandati dal maggiore Fabio Imbratta stanno indagando cercando risposte che possano fugare questi dubbi.

Ermanno Amedei