pubblicato il13 marzo 2016 alle 18:02

Licia Troisi tra curiosità e passione per la scrittura. Ospite dell’Itis di Cassino e della libreria Mondadori

Cassino- Esperienza davvero speciale per gli studenti che sabato 12 marzo hanno potuto incontrare e dialogare con la scrittrice ed astrofisica Licia Troisi. L’autrice romana, apprezzatissima e affermatissima, ha infatti preso parte all’evento che rientra nel progetto “Itis incontra…” organizzato dai docenti del dipartimento letterario dell’istituto cassinate con la preziosa collaborazione della libreria Mondadori. La scrittrice Licia Troisi ha incontrato gli studenti nell’auditorium della scuola Di Biasio di Cassino e si è messa a disposizione per le tantissime domande e curiosità dei giovani studenti. Nello specifico il dibattito si è nutrito delle tante curiosità nate dalla lettura del romanzo “I dannati di Malva” e dalle innumerevoli tematiche toccate dalla scrittrice nel fantasy edito nel 2006. Lo scottante argomento dei rifiuti tossici, ma anche il razzismo, la paura dei diverso, lo sfruttamento e tanto altro ancora in un lavoro che in meno di 160 pagine porta il lettore a scontrarsi con realtà non così lontane. Le scelte stilistiche della Troisi risultano sempre fresche e gradevoli alla lettura, con l’attenzione che ne deriva per la trama e la scelta di personaggi affascinanti e di effetti sorprendenti che proiettano il lettore in un mondo immaginario che dalle pagine facilmente si proietta nella mente tra fantasia e riflessione più attenta. Si scruta complessivamente in tutti i lavori della bravissima scrittrice la passione nel voler creare un testo dai messaggi efficaci che catturano abilmente l’interesse di fruitori giovani e non. L’incontro- dibattito con gli studenti si è concluso con la disponibilità dell’autrice ad autografare i volumi dei presenti e la soddisfazione degli insegnanti e della libreria Mondadori. Nella nota dedicata a Licia Troisi hanno così scritto gli organizzatori della manifestazione :<< Abbiamo già fatto esperienze simili ed ogni volta il bilancio è stato sempre positivo tanto che continuare a lavorare su tale modalità di insegnamento sta diventando il nostro punto di forza. Certamente notevole contributo all'efficacia di questa metodologia è l'incontro diretto con l'autore dell'opera. E' un modo per far comprendere ai ragazzi che dietro la competenza di scrittura , la creatività nell'inventare storie c'è una persona "normale" che vive la sua vita. Una persona che riesce ad esprimere le proprie emozioni con l'intento di condividerle con i lettori>>.
Natalia Costa

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07