pubblicato il6 maggio 2016 alle 12:02

Carenza di personale, i vigili del fuoco pronti a protestare davanti a Montecitorio

Dall’Italia – I vigili del fuoco scendono in piazza Montecitorio a Roma per sensibilizzare il Governo alle problematiche del Corpo. Ad organizzare la manifestazione che si svolgerà il 25 maggio è la Fns Cisl  e prevede un sit in di protesta dalle 10 alle 14.

faccedivita.it

Ad incontrarsi davanti alla Camera dei Deputati non saranno solamente i vigili del fuoco ma anche gli agenti della polizia penitenziaria e del Corpo Forestale.

I motivi dell’iniziativa di protesta sono elencati in alcuni punti che sono: Valorizzazione ed equiparazione retributiva e previdenziale del personale con quello dei Corpi di Polizia; riconoscimento del rischio specifico, dell’usura e delle malattia professionali collegate al lavoro svolto dai vigili del fuoco per assicurare i soccorsi al cittadino; assunzioni del personale e ammodernamento dei mezzi di soccorso e delle attrezzature; attuazione della previdenza complementare per il settore dei vigili del fuoco; apertura delle trattive del rinnovo contrattuale dei vigili del Fuoco; stabilizzazione del bonus 80 euro nel Contratto nazionale.

La problematica della carenza di personale condivisa da vari comandi ma in particolare a quello di Latina  “Dove i capiturno provinciali – spiega Salvatore Polverino della Fns Cisl – hanno enorme difficoltà a preparare i servizi per il soccorso poiché siamo pesantemente sottorganico questo dovuto anche a causa dell apertura dell Distaccamento di Castelforte, apertura sempre contrastata proprio dal FNS Cisl che oltre alle carenze logistiche lamentava la possibilità che sarebbero sorte sicuramente problematiche legate alla mancanza di personale. Infatti non ci sbagliavamo. Inoltre la sede di Gaeta vive un periodo di estrema incertezza, poiché il soccorso locale ai cittadini diventa sempre più problematico, per la mancanza di mezzi idonei e personale in continuo dimagrimento a causa delle sostituzioni, oltre al fatto che la motobarca VF e ancora in cantiere x lavori e con l’approssimarsi della stagione estiva anche il soccorso in mare è in forte dubbio. Sono proprio gli specialisti portuali i quali – secondo il delegato FNS Cisl di Gaeta, Polverino Salvatore – non potrebbero essere impiegati a far fronte alle carenze dei vigili  terrestri”.

Ermanno Amedei

© ilpuntoamezzogiorno.it - vietata la riproduzione anche parziale di testi e immagini



Ultime notizie

... sto caricando ...

Mostra più notizie

Direttore responsabile: E. Amedei - © Ilpuntoamezzogiorno.it - Tutti i diritti riservati - Iscrizione registro stampa tribunale di Cassino n° 3/07 - decreto n° 78/07